Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Tempi dimezzati anche per fare ricorso al prefetto. Li nasconde il Ddl semplificazioni (rinviato)

Meno male che ieri dal pantagruelico menu del Consiglio dei ministri è stato tolto il disegno di legge sulle semplificazioni. Da alcune bozze che erano circolate, oltre a semplificare la burocrazia, si dimezzava alla chetichella il termine per fare ricorso al prefetto contro le multe: da 60 a 30 giorni. A prima vista, un modo per allinearsi al dimezzamento già fatto per il ricorso al giudice di pace con la riforma dei riti civili. Ma è anche un guaio per chi prima di presentare il ricorso aspetta un documento: da un'attestazione di ricovero per dimostrare che correva per accompagnare qualcuno all'ospedale al certificato di taratura di un apparecchio.

Sono documenti che non è detto si riesca a ottenere nel giro di un solo mese. Quindi si comprime il diritto di difesa del cittadino. Che ne penserebbe la Consulta, nel caso in cui in una delle prossime sedute il Ddl venisse approvato in una versione che prevede anche il dimezzamento dei tempi?

  • ivano |

    Tempi dimezzati per inoltrare il ricorso al Prefetto ma i tempi per la risposta li prevede la stessa legge………………..

  • giancar |

    Egregi ENRICO I e maxante.
    Vi è sfuggito un piccolo particolare, anzi tre.
    1. Il sistema del contenzioso legato al codice della strada è finalizzato a tutelare l’utente costretto per causa di forza maggiore a commettere un illecito o incappato in un errore di rilievo, non il contravventore abituale che spalleggiato dai comitati dei contravventori, da certe associazioni dei consumatori e da politici desiderosi di farsi visibilità e consensi, usano cavilli e sotterfugi per farla franca evitando di pagare la sacrosanta sanzione.
    2. Gli organi accertatori devono accertare le violazioni commesse dai contravventori e non essere costretti a gestire volumi di contenzioso imponenti con spese ingenti a carico della collettività solo perché erano state fatte norme apposite per tutelare i furbi a discapito delle persone oneste.
    3. Gli introiti, la finanza pubblica sono cose serie, regolati da apposite leggi, con una magistratura apposita (quella contabile). I mancati introiti provocati dai contravventori organizzati o dagli evasori fiscali provocano immensi danni e ricadute pesanti per la collettività.
    Detto questo le barzellette e la propaganda sullo statarello, sul giustizialismo e sulle mezze maniche non mi toccano e non mi fanno ridere.

  • maxante |

    Certo la pochezza si basa sulla totale mancanza di argomenti se non di sinapsi neuronali per non vedere e sentire ciò che ci circonda. Si documenti invece di blaterare di sicurezza! Studi legga e poi FORSE, se è in grado, può dire qualcosa, sono veramente stanco di sentire o leggere scemenze su cosa e come si deve convivere civilmente, se le capita nelle giornate in cui ha più tempo, si faccia un giro in un tribunale civile o una prefettura e constati lo stato della giustizia e di chi dovrebbe emettere il giudizio di merito su quei ricorsi ai quali si vuole tarpare le ali. Mi sembra di averglielo già scritto: “mi faccia il piacere!”. PS. Eviterò di ribattere ulteriormente in quanto mi pregio di non raccogliere le provocazioni di basso livello esposte nei suoi post, sperando che incappi in uno dei tanti agguati che le “cosiddette” forze dell’ordine organizzano di tanto in tanto per poter vedere come reagisce un forcaiolo di fronte alla palese ingiustizia che si perpetra ogni giorno davanti ai nostri occhi. Saluti

  • giancar |

    No, non mi arrabbio sig. ENRICO I.
    Constato solo la pochezza dei miei interlocutori, sempre dalla parte di chi sbaglia e contravviene che quando vengono messi all’angolo con delle considerazioni stringenti e con dei fatti concreti non possono fare altro che tenersi bordone cercando (inutilmente) di non soccombere.

  • ENRICO I° |

    Manxante ma allora lei è un Rivoluzionario?! Un Sovversivo?! Non faccia arrabbiare giancar! Egr. giancar, per meglio comprendere il suo pensiero mi sono permesso di analizzare il suo ultimo post:”si era giunti all’assurdo che una valanga di verbali venissero archiviati ogni anno”..PERCHE’ ASSURDO?! NON E’ FORSE UNA FACOLTA’ PREVISTA DALLA LEGGE PROPORRE RICORSO INNANZI ALL’AUTORITA’ COMPETENTE?”.”Oltre al danno consistente nel mancato introito per gli enti che operano sulla strada, oltre al super lavoro e al costo che gli enti dovevano sostenere per gestire in maniera industriale il contenzioso, si aggiungeva la beffa, ovvero l’ingente spesa che lo Stato doveva sostenere per le spese di giustizia”..MANCATO INTROITO?! E NO, QUESTO PROPRIO NON SI PUO’ ACCETTARE, DEL RESTO L’INTROITO DEVE ESSERE GARANTITO! IL SUPER LAVORO?! MA SIAMO PAZZI, CON TUTTO QUELLO CHE HANNO DA FARE GLI AGENTI DI POLIZIA LOCALE, CON TUTTI GLI INTROITI CHE DEVO GARANTIRE, NON VORRETE CHE SI TROVINO COSTRETTI ANCHE A RISPONDERE ALLE LAMENTELE DEI CITTADINI?! Sa giancar che proprio non riesco a comprendere il suo concetto di LEGALITA’..

  Post Precedente
Post Successivo