Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Tamponano e chiamano la polizia, che trova le patenti scadute a entrambi. Come difendersi

Non è mai “saggio” chiedere l’intervento di una pattuglia dopo un incidente: spesso lo si fa per puro puntiglio verso la controparte andando alla ricerca di qualcuno che metta nero su bianco la propria ragione e l’altrui torto. Invece, ci si ritrova due agenti che, se il sinistro non è grave o a rischio di truffa assicurativa, intervengono di malavoglia e trovano qualcosa che non va nel comportamento dei conducenti coinvolti (come l’intralcio per non aver spostato i veicoli. Inoltre, è obbligatorio l’alcol-test e più di qualcuno ha avuto brutte sorprese.

Si arriva anche a scene fantozziane, come accaduto sabato sull’A7 alle porte di Genova: piccolo tamponamento, intervento della pattuglia, atti di routine. Ovviamente sono state controllate anche le patenti degli interessati ed ecco la “sorpresa”: erano scadute entrambe. Quindi entrambi i loro titolari sono rimasti appiedati.

Anche i controlli iniziati a Foggia nei giorni scorsi, oltre a evidenziare che le cinture in città si usano ancora troppo poco, fanno emergere che per la gente è difficile ricordare le date di scadenza di patente e revisione. Anche per questo il Governo ha insistito nella pasticciata soluzione di allineare il termine per la licenza di guida al compleanno del titolare.

Visto che la Motorizzazione non ha i soldi per avvisare chi si avvicina alla scadenza né vuol prenderli dalla gente sotto forma di aumento di tariffa, l’unica è iscriversi a un sito specializzato, che avvisa gli iscritti. Il sito ufficiale per queste cose è www.ilportaledellautomobilista.it , gestito dalla stessa Motorizzazione.

  • chiara |

    peccato che “Il portale dell’automobilista” comunichi la scadenza della patente a scadenza già avvenuta…esperienza personale, ho ricevuto il loro “avviso” circa 15 giorni dopo la scadenza della patente. Preciso che mi ero iscritta al sito alcuni mesi prima.

  • maxante |

    Io trovo una estesa capziosità normativa vessatoria a carico dei cittadini in generale, che per circolare devono tenere a mente scadenze multiple di ogni tipo ed inoltre variabili con il tempo e tipologia come ad es non esaustivo bollo, assicurazione, revisione biennale, bollino blu(solo ultimamente adeguato con la revisione), scadenza patente (b-c-d-e)variabile per tipo ed età, mont/smontaggio pneumatici invernali, manutenzioni periodiche, autorizzazioni ztl, rinnovi vari tipo telepass, sostituzione bombole gas quadri/decennali, e chissà quante altre diavolerie mi sono dimenticato solo per circolare in regola. Sicuramente tutte regole giuste ed auspicabili ma per facilitare la vita potrebbe auspicarsi una regolamentazione più facile per gli utenti? Nelle discussioni ordinarie mi è capitato più volte di ripetere che in caso di controllo generico stradale se un addetto al controllo comincia a girare intorno all’auto in un modo o nell’altro nella quasi totalità dei casi potrebbe trovare irregolarità da sanzionare! Pertanto è plausibile che i soggetti avevano patenti scadute, ma è correlato l’incidente con quello che spesso è un mero atto amministrativo ed una tassa da pagare invece di essere una verifica comprendente i necessari accertamenti?

  Post Precedente
Post Successivo