Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gianpi, Nicla e la figlia: tutti e tre di nuovo insieme (su una Smart a due posti)

"Come una famiglia normale". La cronista di Telenorba che si è dovuta occupare (assieme a una miriade di colleghi, fotografi e operatori) della prima giornata di riacquistata libertà di Gianpaolo Tarantini dopo l'ultimo arresto si riferiva al fatto che Gianpi era uscito con la moglie per prendere da scuola la figlia maggiore. Ma si può dire altrettanto del modo in cui hanno trasportato la bambina: salvo errori della cronista (nel qual caso sono pronto a scusarmi) in tre su una Smart, che notoriamente di posti ne ha due. Tutto normale, dicevo: sono le le "buone abitudini" della natia Bari. E, dato il successone che la Smart ha storicamente anche nella capitale, dove ora risiedono i Tarantini, sarei portato a credere (non ho esperienza diretta di scene da uscita di scuola in questa città) che pure molti romani de Roma abbiano già autonomamente adottato questa "intelligente pratica che riduce smog e congestione". Peccato che aumenti i rischi per i bambini, che infatti senza seggiolino continuino a morire.

Ma, vi dicevo, queste sono cose normali. Un po' meno normale è che la famiglia Tarantini, che negli interrogatori si dichiara al verde, giri con una Smart nuova (immatricolata in estate). D'accordo, un'auto piccola che in questi mesi si trova facilmente anche a chilometri zero, sui 10mila euro. Ma chi davvero non ha da mangiare può tranquillamente spendere dieci volte meno per trovare un trabiccolo da città. Certo, non è roba da andarci in giro per i Parioli, ma quando tutto manca…

  • mario g. siniscalchi |

    io aggiungerei che una famiglia normale, oggi come oggi, una smart non è che se la possa permettere schioccando le dita, specie se c’è un problema di disoccupazione per il capofamiglia. se questa è la normalità italiana, com’è che io che ho un lavoro e non sono neanche in galera non viaggio in rolls?

  • GoldWing98 |

    Non so se la cronista abbia sbagliato a contare (fino a 3) o a riconoscere la Smart, ma, anche se non ha commesso questi errori, credo che un errore lo abbia fatto: quello di commentare con una frase tanto banale (“come una famiglia normale”) un episodio in cui avrebbe potuto dare un po’ più di lustro al suo lavoro, notando quello che lei ha notato ora.
    Ma di mediocrità (per non dire altro) ce n’è tanta in giro…

  • Paoblog |

    Sono in ristrettezze tali, da essere costretti ad usare in 3 una vettura omologata per 2…
    °
    D’altro canto che siano le 3 ragazze romane (Vedi: http://paoblog.wordpress.com/2011/05/23/sicurezza-stradale-16/ ) oppure le 2 mamme lombarde con 2 bambini nel baule (Vedi: http://paoblog.wordpress.com/2009/02/25/mamma-a-bordo/ ) al peggio non c’è mai fine.
    °
    Comunque sia l’altro giorno da una monovolume (non a 7 posti) ho visto scendere una mamma con 3 figli (va da sè tutti sensa seggiolino) ed a bordo sono rimaste almeno 2 persone.
    °
    La matematica è un’opninione.

  Post Precedente
Post Successivo