Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Se il controllato svolge una funzione pubblica e il controllore per una volta lo controlla…

Fateci caso: ci sono posti dove i tassisti si concedono il lusso di passare davanti ai vigili commettendo infrazioni, nella certezza che tanto non saranno multati. Probabilmente lo stesso principio vale per scuolabus, carri attrezzi e mezzi che svolgono un servizio più o meno pubblico: la funzione che si svolge implica una sorta di amicizia con i controllori, cosa che "dà diritto", in certi contesti, a sentirsi svincolati dalla legge. Ma negli ultimi giorni qualcosa si è inceppato in questo meccanismo.


Venerdì scorso, la Stradale di Nola ha controllato i sette autobus che in zona trasportano studenti. E ha rilevato 12 infrazioni, quasi due per ognuno di questi mezzi.

Contemporaneamente a Roma la Municipale, nell'ambito di un'operazione contro la sempre più diffusa evasione dell'obbligo di assicurarsi, si è messa a controllare anche il carro attrezzi chiamato per portar via un'auto da sequestrare proprio per circolazione senza Rc auto. Il risultato, paradossale ma non troppo, è stato che pure il carro attrezzi era scoperto.

  • Paolo |

    Buongiorno.
    Ciò di cui si parla nel post è grave, ma può capitare di peggio. Sabato sera tornavo a casa da una festa di paese che si svolge in una frazione a pochi km da dove abito. Strada di pianura, dritta, una corsia per senso di marcia, larghezza media. Era buio, e davanti a me viaggiava un’auto di servizio dei vigili urbani. Procedeva a 50 Km/h nonostante il limite di velocità fosse di 70 Km/h, ma la cosa che mi ha colpito è il fatto che tutte le volte che l’auto dei vigili incrociava veicoli che viaggiavano in senso contrario rallentava vistosamente e accostava a destra, nonostante la larghezza della strada consentisse di viaggiare in sicurezza a 70 km/h e anche più. Mi è parso il tipico comportamento di chi ha difficoltà visive nella guida notturna, e alla guida di quell’auto si trovava certamente un vigile urbano, ossia una persona che, a parti invertite, avrebbe avuto motivo, e potere, di impormi una revisione della patente. Ma per il vigile che era alla guida questo problema non si porrà di certo, a meno che non incontri, di notte, una pattuglia della stradale particolarmente solerte.
    Un saluto.

  Post Precedente
Post Successivo