Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Le code arrivano a Sud. Ma Bologna si salva

Le code arrivano a Sud. Ma Bologna si salva

Eravamo abituati a molto peggio nelle giornate di bollino nero. Invece anche nel corso della mattinata grandi code se ne sono viste poche, come risulta dall'aggiornamento di Viabilità Italia che vi riporto qui sotto. Oltre al naturale slittare della congestione verso sud man mano che i vacanzieri procedono, è interessante notare che il nodo di Bologna non ha le solite criticità: forse è merito della "terza corsia dinamica", cioè la predisposizione della corsia d'emergenza a ospitare il traffico nel tratto a cavallo della città, dove non c'è spazio per costruire una terza corsia vera.
Infine, quanto ai buoni dati sugli incidenti di luglio che leggerete nel comunicato, è vero che confortano perché parliamo di quello che è sempre il mese peggiore dell'anno. Ma dovremo rivederli tra oltre un anno, quando saranno completi: qui mancano quelli degli incidenti rilevati dai vigili urbani, che di solito sono la maggioranza.

Comunicato di Viabilità Italia del 6 agosto 2011 ore 11.20

Dati confortanti sul fronte dell’incidentalità stradale nel mese di luglio appena trascorso: netta diminuzione del totale degli incidenti (-9,4%) dei sinistri con esito mortale (-24%) e del numero dei deceduti (-22,1%).

La giornata odierna si caratterizza da condizioni meteo variabili, con prevalenza di sole nel Centro-Sud e maggior instabilità nel Nord della Penisola.

Oltre 750 pattuglie della Polizia Stradale lungo la viabilità autostradale ed equipaggi dei Reparti Volo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri dall’alto pattugliano le strade delle vacanze, impegnate, in questo sabato da “bollino nero”, dalla seconda ondata di partenze degli italiani. 150 pattuglie in abiti borghesi vigilano aree di servizio ed aree di sosta.

Come da previsione, durante la notte e nelle primissime ore del giorno si è registrato traffico intenso in uscita dai grandi centri urbani in direzione delle principali località di villeggiatura, con prevalenza di spostamenti verso il Sud Italia e, in dir. Est, verso Croazia e Slovenia. Alla Barriera di Lisert, in A/4, dalla mezzanotte alle ore 09.00, sono stati registrati circa 13.600 transiti in uscita, con un incremento di oltre il 36% rispetto al 2010. Consistenti spostamenti hanno interessato l’area milanese, bolognese e della capitale ed anche i confini di Stato in ingresso in Italia. Al momento la situazione della grande viabilità non registra particolari criticità pur essendo caratterizzata dagli attesi consistenti volumi di traffico.

Si segnala:
   • A/1 “Milano – Napoli”: in dir. -Nord, 5 km di coda, per incidente, tra Reggello e Firenze Impruneta.
   • A/14 “Bologna – Taranto”: in dir. Sud code a tratti, per traffico intenso, tra Faenza e Cattolica e tra allacciamento A/1-A/14 e Castel San Pietro mentre il traffico si presenta rallentato tra Senigallia ed Ancona Nord e tra Civitanova e Porto S. Elpidio e tra Ascoli e Val Vibrata e tra Atri-Pineto e Pescara Sud. Code a tratti, sempre per traffico intenso in dir. Sud, anche tra Faenza e Cattolica e tra Cerignola Est ed Andria.