Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nebbia a Linate, il comandante ricorda che i cellulari vanno assolutamente spenti ed ecco lo squillo. Ma nessuno si scompone

Come vi sentireste se foste in atterraggio a Linate con la solita nebbia di stagione e si sentisse squillare un telefonino giusto un minuto dopo che il comandante ha invitato tutti a ricontrollare che sia tutto spento perché non si vede quasi nulla e saranno solo le apparecchiature automatiche a riportarvi a terra? A me è capitato ieri mentre – ironia della sorte – stavo andando a Milano col primo volo da Bari del mattino a ritirare il premio giornalistico dell'assicurazione Direct Line sull'educazione stradale (appena ho un attimo vi racconto) e devo dire che non ho avuto paura. Non tanto perché mi fosse già capitato (anche se in condizioni di volo più tranquille), quanto perché nessuno ha avuto paura: solo chi era più vicino a quel cellulare ha capito senza ombra di dubbio che quel rumore ritmato che veniva dall'interno della cappelliera era in effetti uno squillo e non ha fatto altro che chiamare gli assistenti di volo. Che, a loro volta, sono arrivati senza scomporsi, hanno visto che nessuno sembrava rivendicare la proprietà di quel cellulare, lo hanno cercato nella cappelliera e dopo qualche secondo sono ritornati ai loro strapuntini. Giusto in tempo per tornare ai loro strapuntini nella fase finale dell'atterraggio, che per fortuna è andato bene.

Non sono riuscito a capire se quel cellulare fosse stato effettivamente ritrovato e spento, ma qui il problema mi pare un altro. Suoni che potevano sembrare squilli se ne sentivano da poco dopo il decollo. Dov'ero io, dati anche i rumori di aria e motori, si sentiva più un ronzio, ma il sospetto era venuto anche a me. Ero rimasto tranquillo perché pensavo che tanto, tra assistenti di volo che passavano per il corridoio e passeggeri seduti più vicini al telefono, pensavo che nessuno sarebbe stato tanto superficiale da non segnalare un fatto del genere, se davvero avessero udito uno squillo. Qualcuno si è preoccupato solo dopo l'avviso del comandante e comunque non ci sono state né la concitazione né l'indignazione che ci si sarebbe potuti attendere. Né la denuncia penale che credo sarebbe stata doverosa nei confronti del proprietario del cellulare da parte del comandante. Né gli assistenti di volo si sono curati di identificare questo passeggero "particolarmente sbadato".

Fredda professionalità per non scatenare il panico nei passeggeri o indolenza nei confronti di un comportamento che sarebbe potuto costare la vita a tutti?

Tags:
  • Domenico |

    Volevo solo ricordare perchè il cellulare deve essere spento in caso di decollo o atterramento.
    Posto che le fasi più delicate del volo sono appunto l’atterramento e sopratutto il take off (per ragioni di ‘Potenza’ e ‘carico di combustibile’), si ricorda che tali fasi sono quasi sempre assistite tramite cpu di bordo (autopilota ed altro).
    E’ stato verificato che disturbi elettromagnetici generano talvolta correnti parassite che spesso si infiltrano nella struttura metallica (generalmente quella portante fusoliera, longheroni, attacco ali ect) del velivolo.
    Spesso queste correnti parassite disabilitano i sistemi automatici volo.
    Questo spiega perchè nelle due fasi di volo prima citate è vietato l’utilizzo di cellulari ma anche di Pc portatili, lettori dvd ect.
    Esistono anche altre cause che generano disturbi elettromagnetici.
    A Torino un AMX del gruppo sperimentale di volo accusava disturbi al sistema di guida automatico, la Polizia Postale di Torino individuò come possibile causa l’utilizzo di apparecchiatura radio (per il sistema di vigilanza interna) di operatori all’interno di centri commerciali, di altissima potenza.
    A Milano, addirittura, si pensa che alcuni disturbi siano stati generati da alcune strutture della zona aeroportuale malfunzionanti:
    http://webcommunity.ilvolo.it/al-via-fusione-tra-air-berlin-e-tuifly-t4834.html-st=0&sk=t&sd=a/l-espresso-linate-perde-la-bussola-t3121s100.html
    Quindi …………….
    UTILIZZIAMO IL TELEFONINO QUANDO POSSIBILE SE NON VOGLIAMO RISCHIARE INCIDENTI !!!!!!!!!!
    Falbo Domenico

  • GoldWing98 |

    Magari gli assistenti di volo avrebbero potuto buttare il cellulare dal finestrino…
    Per modo di dire, ovviamente (lo so che sono fissi sugli aerei).
    Concordo che è roba da denuncia.

  • Luca Battaglia |

    Un mondo di cafoni e di timide pecore

  Post Precedente
Post Successivo