Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nuovo divieto alla Stazione Centrale di Milano, segnale nascosto, telecamera in agguato

img-20181218-wa0005

Andate a prendere parenti in arrivo alla stazione di Milano Centrale per le feste natalizie? Attenzione: da qualche giorno il Comune ha istituito un nuovo divieto di circolazione. Sorvegliato da tanto di telecamera, chiude al traffico privato l’accesso al piazzale sul lato sud-est, per riservarlo ai bus diretti agli aeroporti (la piazza sul lato opposto è riservata ai tram già da un paio d’anni abbondanti).

Nulla da dire, se non che la segnaletica richiede molta attenzione per non farsi multare. Come vedete nella foto sopra, il segnale di divieto è il meno visibile fra tutti quelli che lo attorniano. Tanto più che il divieto non riguarda il tratto iniziale della strada, imboccato il quale ci si trova spesso accodati a un bus, che ostruisce la visuale.

Sarebbe necessario almeno un segnale di preavviso lungo il tratto iniziale consentito. Anche per evitare manovre improvvise.

Anche a chi non ci casca resta la sgradevole sensazione che lasciano le strade italiane: un gran disordine, anche nella grafica dei cartelli. Anche nella Milano capitale 2018 della qualità della vita.

  • Automobilista Imbruttito |

    “Bene” con i mezzi pubblici?

    Ma in quale città vivi ?!?

    Milano è scoperta per il 57% del terrritorio urbano.
    E al 98% dalle 2:00 alle 6:00.

  • Angelo |

    Il problema e’ che prima il divieto era nella via di destra (guardate google maps) e ora sapientemente a sinistra. Chissa quando il nuovo cambio

  • Marilena |

    Vergognoso mi reco raramente in macchina a Milano e domenica sono andata alla stazione centrale per prendere mia sorella . Se non fosse per il conducente del pulmam non avrei visto la telecamera .NON adeguatamente segnalata MA messa appositamente per fare cassa sulle spalle degli automobilisti impreparati. Per cercare parcheggio ho fatto il giro della piazza più volte. Spero di non ricevere la multa ad ogni passaggio. VERGOGNOSO

  • LUDOVICO FESTA |

    IERI SONO ANDATO AD ACCOMPAGNARE E PRENDERE PER FARE UN PIACERE UNA MIA AMICA UN PO’ AVANTI NEGLI ANNI.E’ SOLO IERI SERA MI SONO ACCORTO DEL SEGNALE FOTOCAMERE IN FUNZIONE.HO PARCHEGGIATO LA MIA AUTO SONO SCESO PER VERIFICARE A COSA SI RIFERISSE IL CARTELLO .IN BUONA FEDE PENSAVO SI TRATTASSE DI FOTOCAMERE NECESSARIE PER CONTROLLARE FURTI SCIPPI,ECC ECC. INVECE SCOPRO CHE POCO VISIBILE C’ERA UN CARTELLO DI DIVIETO.NON SONO ARRABBIATO DI PIU’.SALUTI LUDOVICO FESTA

  • Maurizio Caprino |

    Assolutamente vero e infatti giro con i mezzi anche io. Ma c’è chi non può permetterselo, perché abita in zone poco coperte, ha orari “strani” o problemi fisici.

  Post Precedente
Post Successivo