Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Legge di bilancio, spariti i soldi per i vigili. Bisognava trovarne per chi conta

Sono le lunghe notti parlamentari della manovra di fine anno. Che non si chiama più né Finanziaria né Legge di stabilità, ma la sostanza resta quella: anche ora che si chiama Legge di bilancio e per questo dovrebbe essere più forte contro l’assalto degli emendamenti alla diligenza, tra le sale, i corridoi e le aule va in scena un misto tra un mercato delle vacche è uno spettacolo di illusionismo. Del mercato (in cui si riesce a far approvare anche testi senza senso, scritti al volo da chi non ha preparazione tecnica) parleremo tra qualche giorno. Dell’illusionismo parliamo ora, perché ha appena mietuto vittime che c’interessano: gli agenti di polizia locale (sì, i vigili urbani). È successo che, dopo mille rassicurazioni date alla categoria, dal testo del disegno di legge è sparito il ripristino delle tutele economiche in caso di incidenti in servizio. Tutele che il Governo Monti, col decreto Salva Italia, aveva tolto ai vigili, equiparandoli di fatto a impiegati comunali che al massimo rischiano di schiacciarsi un dito con un timbro.

Certo, ci sono da tutelare i conti pubblici. Ma provate a opporre questa argomentazione alle lobby più influenti di questo Paese, quelle che dalla manovra di fine anno non escono quasi mai sconfitte: al massimo strapperete loro un sorrisetto di compatimento. Perché anche quest’anno, in nome di sviluppo e competitività veri o presunti, si sono trovati soldi per coprire i buchi creati dagli interessi non di rado solo personali di queste classi dirigenti (per esempio, le perdite di Expo 2015). Soldi trovati spesso all’ultimo momento. E qui scatta l’illusionismo: ti dicono trionfanti per cosa hanno trovato i soldi, ma non ti dicono a cosa li hanno dovuti togliere quadrare i conti.

Così, quando lo spettacolo finisce, ad accorgersi che gli hanno sfilato i denari di tasca sono quasi sempre i più deboli. È appena successo ai vigili, che si ritrovano in compagnia dei cittadini di Taranto, avvelenati dall’Ilva (altro specchio del degrado delle classi dirigenti pubbliche e private) per decenni e privati di fondi per la sanità (pare ripristinati in extremis perché sono arrivate proteste cui oggettivamente non è facile controbattere).

Come dite? I vigili sono fannulloni? Fanno multe capziose standosene nascosti? Certo, succede. Ma ci sono anche i vigili che si fanno in quattro e rischiano la pelle per proteggerci e soccorrerci. In ogni caso, nemmeno messi tutti assieme possono far nulla contro gli interessi di chi conta sul serio in Italia.

  • Domenico Finotto |

    Sono indignato come comandante di un corpo di polizia locale che lavora anche di notte?!

  • Federico |

    Grazie Maurizio, per la tua grande professionalità di giornalista e per credere ancora nella pubblica denuncia come modo di far cessare queste ingiustizie sociali.
    Il mio Augurio che Tu possa avete ampie sodfisfazioni dal tuo lavoro.

  • Daniele |

    Anche questa volta sono riusciti a fregarci sarebbe ora ,da parte di tutti gli appartenenti alla categoria, di smettere di fare i rambo e iniziare a fare ciò che ci hanno insegnato i nostri predecessori

  • stanco |

    Certo che per i parassiti loro complici i soldi li trovano, mentre per le cose serie se ne fregano. In vita mia non ho mai assistito a cose del genere che, purtroppo, da qualche decennio peggiorano in modo mostruoso.

  • gabriella paoloni |

    Purtroppo questo furto lascerà del tutto indifferenti se non addirittura soddisfatti tutti coloro che, non avendo lavoro fisso, e non lavorando per istituzioni, riescono a tirare fuori una cattiveria senza limiti verso quelli che secondo loro hanno la fortuna di avere uno stipendio a fine mese. La chiamano “guerra tra poveri” e lo è, ma soltanto per la stupida invidia verso il tuo pari che porta catene solo un pochino meno pesanti delle tue. Invece di prendersela con chi sembra essere un po’ più fortunato perchè ha un fardello di cui non si conosce il peso mostrerebbero più intelligenza a prendersela con i responsabili dei guai di tutti. Se si iniziasse a reagire contro i responsabili allora si, si potrebbe sperare in cambiamenti…..

  Post Precedente
Post Successivo