Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Auto a noleggio bloccate nella tormenta di neve creano code: le gomme invernali sono ancora un lusso

Abitate lontano dalle montagne e decidete di andare a sciare o siete costretti ad andarci per lavoro. Così prendete un aereo o un treno fino alla città importante più vicina e lì noleggiate un'auto. Se siete fortunati o avveduti, riuscite ad avere in dotazione le catene. Le previsioni meteo non danno nemmeno grandi rischi di nevicate. Poi però arrivate su un passo a quota 2mila e passa metri, passando improvvisamente dal sole splendente a una tormenta: non nevica, ma c'è abbastanza vento per spazzolare l'abbondante neve accumulata a bordo strada in modo da farla finire sull'asfalto. L'auto che avete preso a noleggio non va più avanti. Se va bene, siete costretti a scendere e montare le catene (se le avete) in mezzo alla tormenta, costringendo gli altri ad andare a senso unico alternato con le conseguenti code (mica ci sono piazzola di sosta, su molte strade di montagna) rischiando di essere travolti da qualcuno che non vi vede tra tutta quella neve che satura l'aria quando arriva una raffica di vento. Se vi va male, andate in testacoda e bloccate la strada.

Fantasie maligne? Mica tanto: tutto questo è accaduto non più tardi di sabato scorso sull'affollato passo del Foscagno (la principale delle uniche due vie per raggiungere d'inverno la gettonatissima Livigno, altrimenti vi tocca passare da Bolzano ed entrare in Svizzera). E chissà quante altre volte succede senza che sui media ne arrivi notizia.

Oltre che dagli incoscienti di turno, i problemi sono stati causato proprio da vetture a noleggio, spesso nuove fiammanti ma sprovviste di gomme invernali. Quanto altro tempo ci metteranno i noleggiatori a spingere di più sull'offerta di gomme invernali, soprattutto in certe aree?

E dire che i costi di gestione della flotta non aumentano più di tanto: si spende per acquistarle, ma si risparmia sul consumo di gomme estive. Così l'unico onere vero è quello di montaggio e smontaggio, ma un operatore che ha una flotta considerevole può stipulare anche convenzioni favorevoli… 

Possiamo solo consolarci col fatto che anche in questo duro inverno americano ci sono stati problemi. Così si è sperimentato un servizio di depannage con calze da neve.

  • maxante |

    Un altro articolo su attrezzatura per l’inverno che mi sento di contestare: in caso di neve ed auto non attrezzata le regole ci sarebbero, solo non si fanno rispettare. Se e qualora si noleggia un auto e ci si deve recare in quota l’auto deve essere obbligatoriamente attrezzata (magari con il giusto supplemento del noleggiatore) se per risparmiare ci si trova in condizioni di scarsa aderenza ci si deve accostare senza tentare rally e senza ostruire la carreggiata, non è plausibile che d’un tratto da condizioni di asfalto asciutto ci si trovi a non poter procedere. Tali atteggiamenti dovrebbero essere sanzionati in primis per motivi di sicurezza perchè l’auto che non sale figuriamoci se si ferma poi in discesa…. e poi perchè chi è previdentemente attrezzato ha il sacrosanto diritto di passare senza eseguire processioni o peggio rimanere a contemplare gli sprovveduti intenti a non saper montare un paio di catene rigorosamente al centro della carreggiata! (anche l’auto piantata nella neve a retromarcia in discesa può essere accostata)
    [risponde Maurizio Caprino] E come si dimostra che si deve andare in quota? Per poter applicare sanzioni, occorrerebbe che la stazione di noleggio fosse su una strada (extraurbana, di fatto) su cui l’ente proprietario ha imposto l’obbligo di catene o gomme invernali. Inoltre, le auto cui ci si riferisce nell’articolo le catene le avevano a bordo. Dunque, nessuna infrazione sanzionabile.

  • Sandro |

    Due anni fa arriviamo a torino in aereo per andare a sciare in Francia e nessuna societa di noleggio in aeroporto aveva auto con gomme termiche e nemmeno qualche auto 4×4 anche se con queste ultime la spesa sarebbe stata piu alta. Dopo dieci anni di uso di auto con gomme termiche, dovrebbe meritare il paradiso chi le ha inventate, siamo stati costretti a montare le catene a tre kilometri dall’ arrivo.

  • Luigi |

    Ma non c’è nessuna legge che obblighi gli autonoleggi a montare le gomme da neve?
    [risponde Maurizio Caprino] No: si applicano solo le ordinanze dell’ente proprietario della strada che eventualmente impongono gomme invernali o catene per un determinato periodo dell’anno.

  • graziano |

    A me a febbraio 2012, auto sostituzione FIAT, non diedero nemmeno le catene. Ovviai con le mie visto che aveva le stesse misure.
    Comunque le grandi flotte, per risparmiare sullo smontaggio/rimontaggio, potrebbero adottare le “all seasons”, un compromesso accettabile. Resta purtroppo la cattiva abitudine italica a risparmiare sulla sicurezza, ritenuta un costo aggiuntivo e spesso sopperibile dalle “proprie capacità”.

  • magodioz |

    noleggiata a novembre una golf 6 con europcar aveva le gomme invernali, pensavo fosse una cosa normale e invece scopro non essere così. Scusate ma anche per andare in autostrada ci vogliono le invernali, mica solo sui passi alpini….
    [risponde Maurizio Caprino] Ma almeno in autostrada un buchino per farmarsi grossomodo si trova sempre. Su un passo alpino con due muri di neve di due metri a cingere la stretta carreggiata, no.

  Post Precedente
Post Successivo