Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Al volante con lo smartphone non c’è autovelox o tutor che tenga. Anzi il cellulare è l’unico antidoto alla noia

Non so a voi, ma a me capita sempre più spesso. Supero qualcuno e mi accorgo che sta armeggiando col telefonino. Mi capita soprattutto su quelle autostrade del Nord piatte e noiose già di loro e da qualche anno soggette al controllo del Tutor. Con questa premessa, non mi stupisce l'allarme-distrazione lanciato da SicurAUTO.it sulla base di uno studio americano: è risaputo che negli Usa si è costretti ad andare a 70-80 all'ora anche su strade ampie e deserte.

Ora il clamoroso diffondersi degli smartphone ha smascherato il problema della ragionevolezza di certi limiti di velocità: fino a quando c'erano solo i giornali di carta, era più difficile maneggiarli e quindi erano relativamente pochi i guidatori (generalmente pendolari) che si davano alla lettura. Oggi, per lavoro o per mantenere la nostra "socialità", siamo tutti attratti dal nostro cellulare, in ogni momento della giornata. Compresi quelli della guida, che alcuni trovano già noiosa di suo e altri detestano su quelle tante strade che per traffico o per limiti di velocità sono diventate la negazione del piacere di guida.

Difficile trovare una soluzione al problema: non c'è controllo che tenga, perché per questo comportamento non esistono strumenti automatici come i rilevatori di velocità e anche per gli agenti in carne e ossa (che peraltro sempre meno, non solo in Italia) non è facile vedere e dimostrare l'infrazione. Che l'unico rimedio sia l'auto che guida da sola?

  • carlo |

    Egregio Maurizio Caprino io dico sempre che prima di parlare bisogna informarsi, quando afferma: è risaputo che negli Usa si è costretti ad andare a 70-80 all’ora anche su strade ampie e deserte. Lei dimentica che non sono 70-80 km/h ma miglia/h il cui miglio nei paesi anglosassoni corrisponde a 1.609,344 metri che corrisponde a quasi 130 km/h ma con la differenza che se lei percorre un’autostrada Italiana, tipo da Roma a Milano credo che non riuscirà mai a tenere la media di 130 km/h, mentre nelle strade USA può tranquillamente inserire il CruiseControl per centinaia di miglia riuscendo a mantenere una velocità costante
    [risponde Maurizio Caprino] Premesso che ho scritto “strade” e non “autostrade”, negli Usa non sono rare le autostrade o i tratti di esse in cui sono imposte le 55 miglia orarie (lascio a lei fare l’equivalenza e verificare così se arriviamo a 130 km/h).

  • Paoblog |

    Fossero solo quelli in autostrada (che non giustifico o tollero) vedo molti che armeggiano con il”tuttofonino” mentre percorrono le rotonde o parcheggiano, con i risultati che si poossono immaginare.
    *
    D’altro canto, finchè ci sarà la convinzione di poter guidare e fare tante altre cose insieme (truccarsi, telefonare, mangiare, leggerel’ebook e perfino radersi come mi è capitato di vedere) non si andrà da nessuna parte.
    *
    Da tutti gli altri pretendiamo la massima attenzione a quel che fanno e quindi tutti ad indignarsi (giustamente) con l’autista del bus che guida con il telefono in mano e poi…quando tocca a noi…

  • maxante |

    Appunto! Alla faccia della sicurezza e a favore dei gestori.

  • ombrachecammina |

    putroppo la tendenza a voler fare tutto e subito nell’ambito della sicurezza stradale e’ letale. E’ un tendenza che ha molti seguaci ed occasioni, rovinando spesso il vivere quotidiano. Non e’ piu’ la bibita sorserggiata o la caramella da scartare di una volta : qui’ si da’ la precedenza ad una attivita’ “extra” e cerebralemnte impegnativa. Io, ripeto la gente che non si degna di guidare decentemente, si tolga dalla strada !

  • Fabrizio |

    @maxante: il limite è stato consentito aumentarlo sulle autostrade a tre corsie, ma è stata lasciata facoltà ai gestori di farlo, i quali se ne son ben guardati!!!
    Quanto ai limiti sulle statali e provinciali, sono d’accordo. Ce ne sono parecchi di assurdi, bisognerebbe cambiare il rapporto tra cittadino e amministrazione e qui il discorso si allarga alla politica. Io amministrazione ti metto un limite congruo, poi però se sgarri di un 1 km/h ti stango e tu cittadino lo sai e ti adegui, come fanno tutti gli italiani che appena passano il confine con l’Austria non sgarrano di 1 km/h!!!

  Post Precedente
Post Successivo