Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Patenti low cost come i voli: poco spazio per sedersi, lezioni flash e tanti optional. Ma i corsi tradizionali non sono troppo meglio

Accattatevi la patente a 99 euro. Si trovano anche offerte del genere sul web. E così vengono polverizzate anche offerte precedenti che già ci avevano scandalizzati. Facile dire che si rischia di avere una preparazione inadeguata, ma l'Unasca ha voluto andare più a fondo mandando un ragazzo a simulare l'"acquisto" di un corso del genere esibendo il coupon scaricato da internet.

Ha trovato che gli era stata già fissata la data dell'esame, previsto per appena un mese e mezzo dopo l'iscrizione al corso: se in questo poco tempo non si riesce a prepararsi bene e si viene bocciati, occorre pagarsi un altro corso. Inoltre, pochi posti a sedere in aula e impossibilità di recuperare le lezioni eventualmente perse. Al limite, se proprio si vuole, la si recupera pagando un extra.

Fin qui l'inchiesta-denuncia dell'Unasca. Che però è l'associazione delle autoscuole e quindi ha una visione di parte. Sta quindi a noi aggiungere che troppo spesso i corsi "tradizionali" (quelli da 500 euro o più), rispetto a quelli low cost, hanno il solo vantaggio di essere più "comodi" e diluibili nel tempo. Dunque, non è che diano una grande preparazione.

L'obiezione che fanno i titolari di autoscuola è che la gente non sarebbe disposta a pagare ancora di più per avere corsi più approfonditi, con più lezioni pratiche in strada e qualche piccolo esercizio di manovra di emergenza (quelli più complessi li lasciamo alle scuole di guida sicura). In buona parte hanno ragione. Sta a noi clienti renderci conto di quanto sia importante imparare davvero bene e mandare i nostri figli solo da chi può insegnarglielo al meglio.

  • ilprincipebrutto |

    >> Saper guidare è un’altra cosa, la competenza si acquisisce solo dopo aver fatto esperienza.
    .
    Vale solo se l’esperienza e’ corretta.
    .
    Passare un sacco di tempo a compiere manovre sbagliate non fa che rendere automatico l’errore.
    .
    La formazione teorica e’ quindi essenziale, per fare in modo che la successiva esperienza rafforzi le buone abitudini e gli automatismi corretti.
    .
    E’ chiaramente possibile imparare i comportamenti corretti da autodidatti, reinventando la ruota ogni volta, ma e’ un processo che richiede molto piu’ tempo, e puo’ portare a qualche incidente durante il percorso.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

  • peofsz1600 |

    Visto ciò che viene richiesto, un mese e mezzo mi sembra un tempo più che sufficiente per imparare a fare le manovre e studiare il manuale di teoria.
    Saper guidare è un’altra cosa, la competenza si acquisisce solo dopo aver fatto esperienza.
    Purtroppo in Italia ci sono pochissime piste dove poter sperimentare in sicurezza, i costi di accesso sono proibitivi e, a mio parere, una parte dei corsi di guida sicura sono soldi buttati.

  • ilprincipebrutto |

    buongiorno Maurizio,
    quel ‘troppo meglio’ e’ davvero inguardabile. Non era preferibile un semplice ‘molto meglio’?
    O semplicemente ‘meglio’ e basta?
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

  Post Precedente
Post Successivo