Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Truccare il motore diventerà legale. Ma non si sa quando

Freni e ruote, sia pure a fatica, sono arrivati al traguardo della “liberalizzazione del tuning”. E ora a quale componente toccherà il “privilegio” di poter essere modificato (sia pure a certe condizioni) senza la necessità del costoso nulla osta da parte del costruttore dell’auto? Una traccia l’ha data Maurizio Vitelli, direttore generale della Motorizzazione, nel suo intervento alla presentazione del decreto ministeriale sulle ruote (cerchi e gomme), a inizio aprile.

Vitelli ha citato centraline elettroniche del motore (che comunque non saranno elaborabili a proprio piacimento, ma solo acquistando kit autorizzati dalla Motorizzazione), sospensioni e appendici aerodinamiche. Ma è stato molto attento a mettere le mani avanti sui tempi, che restano non quantificabili.

A questo punto, dobbiamo considerare i precedenti, che parlano di tempi lunghi. Infatti, la modifica all’articolo 75 del Codice della strada che “liberalizza” il tuning risale al 2009 e si è visto che mediamente per ogni Dm ci vogliono circa due anni.

Dobbiamo pure considerare che a questo punto comincia a essere trascorso anche tanto tempo dal 2009, per cui possono cambiare le norme e le persone responsabili di applicarle.

Dunque, non si può certo dire che il futuro del tuning sia delineato e sicuro.

  • PeoFSZ1600 |

    Visto che la tassa di possesso, ed il superbollo Monti/Belusconi per le auto potenti, sono in funzione di KW e classe emissione, come si configura fiscalmente l’elaborazione anche legale del motore?
    [risponde Maurizio Caprino] Qualsiasi modifica andrebbe annotata sulla carta di circolazione, dopo visita e prova alla Motorizzazione. Dunque, ce ne sarebbe traccia negli archivi telematici che sono la base per gestire la cosa anche dal punto di vista fiscale.

  • ombracehcammina |

    … per far piacere aia costruttori, che potrebbere anceh evitare certi esuberi, si potrebeb dare in mano a loro o alla loro rete ufficiale, lameno inzialemnte, certe modifiche, evitando “rimpalli” legali. in attesa di gestione illuminata dell’aftermarket. Certo rimangono dei nodi burocratici niente male, soprattutto se per il montaggio di un kit omologato devo aspettare la trascrizione ufficiale per mesi. E le RCA ? Aumentarammeno esponenzialmente (ancora) quando dovrai dichierarare di avere un autovettura migliorata o vorranno una perizia anceh in caso di evidente aumentata sicurezza ?

  Post Precedente
Post Successivo