Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Obbligo di catene o gomme invernali: esclusi moto e motorini. Ma a Bologna il Comune ferma le bici

Ora che la neve ha fatto il suo esordio stagionale anche in pianura, entrano nel vivo i vari piani neve. Che a regime prevedono l'obbligo di pneumatici invernati montati o catene a bordo su vari tratti  (qui riporto quelli sulla viabilità extraurbana e autostradale Scarica Ordinanze catene neve_pneumatici invernali 2012_2013.). Teoricamente si riapre il problema di motocicli e ciclomotori: le ordinanze valgono per tutti i veicoli, ma per le due ruote non ci sono né catene né gomme. Così la Polizia stradale ha comunicato ufficialmente l'arrivo di una direttiva del ministero delle Infrastrutture che chiarirà che l'obbligo non vale per moto e ciclomotori (Scarica Moto no Catene da Neve o gomme).

E adesso chissà come ci rimarranno a Bologna, dove il Comune per i giorni di neve o ghiaccio ha vietato il transito in città anche alle biciclette. Un divieto che sa non solo di ridicolo (come si fa a controllare?), ma di scaricabarile: visto che il Comune non riesce a garantire la transitabilità delle piste ciclabili (come invece accade nei Paesi nordici, nota la Fiab), proibisce di usare la bici in modo da non poter essere chiamato in causa se un ciclista cade e si fa male. Non sarebbe invece il caso di incentivare l'uso di mezzi alternativi, durante le emergenze che paralizzano la circolazione di tutti gli altri?

Infine, l'ordinanza bolognese inserisce tra le cause che fanno scattare il divieto anche la generica presenza di ghiaccio. Sempre la Fiab fa notare che in questo modo non si capisce bene se si possa circolare o no: basta un po' di ghiaccio rimasto vicino al marciapiede o ci vogliono lastroni sull'asfalto?

 

AGGIORNAMENTO DEL 6 DICEMBRE: dopo le polemiche, il Comune di Bologna ha revocato il divieto per le bici.

  • adeo |

    Obbligo solo gomme invernali, alcune considerazioni:
    – il mercato riuscirebbe a soddisfare la richiesta improvvisa di 20 milioni di gomme invernali (pari a 5 milioni di auto, non tantissime)?
    – decreto sviluppo per i gommisti, non per gli operai che producono gomme. Quanti pnematici invernali si producono in Italia?
    – costo del doppio cambio gomme: 60-80 euro l’anno. Si potrà dedurre la ricevuta del gommista? (se la fa…mi sembra che si anche parla di dedurre queste spese)
    – su strade in pendenza e con molta neve non battuta potrebbero non bastare le gomme invernali e servono comunque le catene.
    – chi ha queste idee per caso ha anche l’auto blu?

  • flori2 |

    Burocrati…
    Intanto non so se si è accorto dell’obbligo ad usare solo gomme invernali (le catene a bordo non bastano) nel decreto sviluppo.
    [risponde Maurizio Caprino] Sì, ho scritto qualche riga sul Sole di oggi. Ma con le vicissitudini del Governo è assai dubbio che il decreto vada in porto.

  • Sergio |

    Suggerisco al comune di vietare anche le scarpe.
    Sul ghiaccio si può cadere anche andando a piedi.
    E poi perché sul ghiaccio? Ci vorrebbe un patentino anche per camminare sui marciapiedi in primavera.

  Post Precedente
Post Successivo