Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Poliziotti e carabinieri corrotti per non fare multe. Vi stupisce?

Se vi chiedete com'è ancora possibile che i camion viaggino in sovraccarico, in cattive condizioni e con autisti stanchi nonostante i controlli e le tecnologie di oggi, ecco una delle possibili risposte: il vecchio metodo della mazzetta agli agenti funziona ancora. Lo ha dimostrato l'inchiesta della Procura di Trani che oggi ha portato all'arresto di quattro poliziotti della Stradale e due carabinieri (Scarica Trani Polstrada e CC Operazione A PIENO CARICO_DEFINITIVO), per aver preso soldi e "altre utilità" (come rifornimenti di benzina gratis) da un imprenditore dell'autotrasporto. Ovviamente si trattava di coprire le magagne dell'impresa, che come troppe altre del settore non rispetta ancora il Codice della strada (mica per divertimento, ma perché è praticamente l'unico modo per competere tagliando i costi o addirittura per sopravvivere).

Nessuno stupore, dunque. E anche l'attenzione usata dalla Procura per non gettare fango sui corpi di polizia (in procuratore ha sottolineato la loro sollecitudine nell'indagare e arrestare colleghi infedeli) sembra figlia di altri tempi. Di quando la divisa incuteva timore e rispetto, forse perché venivamo da vent'anni di dittatura.

Oggi invece gli stipendi sono quelli che sono, soprattutto in rapporto ai rischi che un agente si prende tutti i giorni. E la crisi è quella che è. Altri motivi per non stupirsi della corruzione tra le forze dell'ordine.

Non sto giustificando gli arrestati: rubare è sempre sbagliato e se si ha addosso una divisa è ancora peggio. Dico solo che non bisogna stupirsi come verginelle.

  • sebastiano |

    Corruzione gía nei concorsi .vince Chi c’e’ l’ha piu’ lungo.la storia vi giudichera’.ammesso che sappiano cosa sia la storia

  • Paoblog |

    non è la divisa a fare l’uomo, ma viceversa… sono l’onestà e la professionalità del singolo a dare la dignità alla divisa …
    °°°
    ad esempio: http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_novembre_24/mantova-poliziotti-picchiatori-pestaggio-autostrada-2112858284657.shtml

  • andrea |

    – e se in un tratto curvilineo e con saliscendi e limite 80 km/h, il Nuvolari di turno viene fermato dalla Polizei, addio patente

  • andrea |

    Giancar scrive “Complimenti sig. Andrea, lei un gran volpino, anzi un gran volpone”;
    – a mio avviso non è un problema di …caccia alla volpe, ma di rispetto delle regole (in primo luogo da parte della P.A.);
    – discorso diverso è la opportunità di…cambiare le regole: a mio avviso molti limiti di velocità potrebbero venir alzati, molti incroci pericolosi potrebbero essere modificati, a quel punto i controlli si potrebbero fare senza …preavviso;
    – peraltro, per mia esperienza, in Austria i limiti di velocità sono tali che un guidatore “normale” ben difficilmente potrebbe violarli (ad es. tratti curvilinei con limite 80 kmh dove, per viaggiare con ragionevole sicurezza, non si può andare più forte)

  • Gesualdo Gustavo |

    ormai da tempo mi sono convinto che in questo paese la maggioranza degli italiani viva di illegalità, di evasione fiscale, di corruzione, di usura, di abuso d’ufficio, di mafia, di concussione.
    Talmente tanta è estesa la corruzione, sia morale che materiale, che il sistema democratico fondato sulla maggioranza del consenso elettorale non offre più alcuna garanzia e tutela per il futuro.
    Dobbiamo tornare alla pena di morte e alle punizioni severe per ottenere di nuovo un minimo di civiltà e di onestà.
    Gustavo Gesualdo

  Post Precedente
Post Successivo