Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gomme invernali o catene: sulla E45 obbligo anticipato

Neanche il tempo di scrivere che stava per essere presentato il piano neve per quest’inverno e che questo sarebbe stato analogo a quello dell’anno scorso: subito è arrivata una sorpresa, con l’Anas che improvvisamente ha anticipato dal 15 al primo novembre l’obbligo di catene a bordo o gomme invernali montate sulla E45. Una decisione che può aver colto di sorpresa molti che erano partiti tranquillamente per il Ponte dei Santi (http://www.sicurauto.it/news/beffa-anas-obbligo-pneumatici-invernali-dal-1-novembre.html).

Va bene che la decisione è stata causata dalla perturbazione che rischiava di bloccare il tormentato tratto appenninico di una superstrada fondamentale come appunto la E45 in un periodo potenzialmente critico come il ponte dei Santi. Va bene che le bizze del meteo sono sempre in agguato e possono sempre prendere in contropiede gestori e utenti, vanificando quel principio di pianificazione stagionale introdotto dalla riforma del Codice della strada (legge 120/10). Va bene anche il fatto che l’improvvisa anticipazione degli obblighi è stata comunicata con tutti i mezzi previsti dal Codice (segnaletica provvisoria) e opportuni (pannelli a messaggio variabile e bollettini diffusi attraverso i media). Ma è lecito domandarsi se su quel tratto non sia opportuno anche pensare a un’anticipazione al primo movembre già a regime: in fondo, lì generalmente fa freddo e non è irrealistico prevedere che possa nevicare anche in questo periodo.

Certo, può pure accadere che la temperatura sia ancora mite, cosa che mette in difficoltà chi ha già montato le gomme invernali (a 15-20 gradi, la frenata si allunga parecchio). E questo dimostra che, più che le regole, valgono la previdenza, la preparazione e la coscienziosità del singolo guidatore. Così come la sua disponibilità a spendere (mantenendo ancora le gomme estive per i giorni non freddi e portandosi dietro le catene). Ma parliamoci francamente: se proprio il primo novembre facesse ancora caldo, gli obblighi verrebbero tacitamente disattesi sia dai controllori sia dai controllati.

  • flori2 |

    Dubito fortemente sui controlli. La presenza di gomme o catene va fatta con pattuglie che sono pochissime. La probabilità di essere fermato è bassissima

  • giancar |

    Perché bisogna essere tanto disfattisti e irrispettosi delle istituzioni.
    Non parlo per Caprino evidentemente.
    Sulla E45 vengono messi gli obblighi di catene a bordo o di gomme termiche prima che in altre strade perché li c’è un valico, quello del Verghereto, dove la neve ci può arrivare anche a Novembre.
    L’Ente proprietario della strada è così costretto a mettere il segnale altrimenti se qualcuno si fa male quelle brave persone che vivono sul contenzioso ci inzuppano il biscotto e ci fanno a gara per mettere sul lastrico il dirigente responsabile.

  • CorteSconta |

    Conoscendo le nostre autorità (di qualsiasi livello da nazionale a comunale) e la loro fame di quattrini comunque e dovunque, sulle ultime due righe non scommetterei neanche un centesimo di dracma.

  Post Precedente
Post Successivo