Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La riforma riprende a marciare. Toglierà il Telelaser alla Forestale?

Stralciato l'omicidio stradale, il disegno di legge delega sulla (ulteriore) riforma del Codice della strada ha ripreso a camminare: come ho segnalato la settimana scorsa sul Sole 24 Ore, in commissione Trasporti della Camera si è arrivati all'accordo su un testo-base delle future discussioni (Scarica Testo unificato riforma stradale). Gli emendamenti presentati a questo testo sono stati appena una sessantina, ma d'altra parte parliamo di una legge delega, per cui non è dettagliata e quindi non si presta a tantissime modifiche (salvo voler aggiungere e togliere tanti criteri di delega, il che significherebbe stravolgerla). In ogni caso, se la legislatura durasse fino alla sua fine naturale, col ritmo che si è riacquistato per ora si potrebbe anche riuscire ad arrivare all'approvazione in tempo utile per non far decadere il disegno di legge causa fine della legislatura e il Governo successivo all'attuale potrebbe quindi esercitare la delega approvata (successe una cosa analoga con la legge 85/01 che conteneva la delega – tra l'altro – a fare la patente a punti: approvata dalla maggioranza di centrosinistra, fu poi attuata dal secondo governo Berlusconi).

Una delle cose interessanti del nuovo testo è che tra i criteri di delega c'è anche un riordino delle competenze stradali dei vari corpi di polizia. In effetti ci vuole. Non solo perché gradualmente si è arrivati a dare poteri un po a tutti: pensate che hanno la qualifica di agenti di polizia stradale (e quindi possono fare controlli e multe come tutti) anche gli uomini della Penitenziaria, che avevano premuto per averla solo per poter far rimuovere le auto sospette lasciate vicino alle mura delle carceri e per punire chi li intralcia mentre scortano a sirene spiegate un detenuto in tribunale.

Il riordino, auspicabilmente, dovrebbe sanare anche ben altri paradossi. Come quello dei vigili che fanno tutto tranne che i vigili, lasciando il campo ad altri corpi "insospettabili".


Nell'ambiente, si racconta che in qualche parte d'Italia perfino il personale del Corpo forestale dello Stato si sta addestrando all'uso del Telelaser. Lo scopo è stangare i motociclisti che nel weekend sciamano su certe belle strade con curve trasformandole in un percorso di gara aperto al traffico. Lodevole iniziativa…ma per fare queste cose non ci sono già vigili e stradalini?

Escludendo questi ultimi che sono pochi e spesso concentrati sulle autostrade, restano i vigili. Che però spesso vengono chiamati dai sindaci-sceriffi a svolgere varie altre mansioni, tra cui quelle di ordine pubblico. O, magari, di vigilanza in campagna (e la Forestale?). Insomma, un bel rimescolamento di carte, dove chi dovrebbe fare una cosa ne fa un'altra e si spendono soldi per fargliela imparare. Chissà se i maghi della spending review se ne sono accorti.

  • sorbolix |

    Cinico un’ultima chicca.. Il corpo di mare della forestale come lo chiami tu, a Procida ha salvato una signora di 48 anni che stava per annegare… Non credo che quella signora una volta ripresa, adesso si trova in ospedale, sia d’accordo con te

  • sorbolix |

    E’normale che ogni corpo nell’ambito dei compiti d’istituto si forma al suo interno le varie specialità. Innanzi tutto il corpo di mare della forestale non esiste, invero esiste la specialità nautica della forestale che principalmente serve per la protezione dei parchi naturali e delle loro porzioni di mare incluse, ma anche per controllare i reati ambientali che si svolgono lungo le coste, e non ditemi che i reati ambientali non rientrano tra i compiti della forestale.
    Poi un’altra domanda perchè c’è questa sudditanza verso i Carabinieri, loro possono fare tutto è perchè?? Innanzi tutto sono un obrobbrio giuridico in quanto forza armata e forza di polizia, una cosa che non esiste in nessun paese al mondo, non possono essere fare le due cose è assurdo!!!le forze di polizia nella stragande maggioranza dei casi sono a carattere civile e non militare. O sono militari o Poliziotti. Missioni all’estero, controlli ambientali quando c’è la forestale che è nata per questo, controlli alimentari quando c’è già l’asl, controlli stradali quando c’è la stradale, perchè loro possono fare tutto e la forestale che ha le stesse identiche qualifiche no!! perchè cinico non ha detto di togliere le imbarcazioni ai carabinieri a che servono a loro!!! O come dice qualche elemento che non capisce cosa sia la polizia giudiziaria, la forestale si deve occupare delle foreste come dice la parola, per poi dimenticare di dire che i carabinieri si devono occupare della carabina come dice la parola. In ultimo concordo con chi dice che bisogna fare ordine. La cosa più semplice e unificare i corpi, e fare un unico corpo di polizia con al suo interno le varie specializzazioni cosi non ci saranno sicuramente sovrapposizioni.

  • cinico |

    Capisco di essere parzialmente fuori tema ma sarebbe già qualcosa se abolissero il corpo di mare della forestale e degli agenti di custodia che possono fermarti in mare per controllare gli autogonfiabili al posto della Guardia Costiera (che intanto starà formando i suoi reparti da montagna per i laghi alpini..)

  • Massimo |

    Siamo sempre allo stesso punto. Le riforme dei Codici si fanno tutti insieme, così non ha senso.
    Il penale nel CDS non serve, perché col nostro sistema penale è assurdo proseguire su questa strada, ben più dissuasive sono le pene accessorie su veicoli e patenti, anche a patto che le norme per la distruzione e l’alienazione dei veicoli si snelliscano (ovviamente parto dal presupposto che i veicoli andrebbero in custodia all’Ente).
    Le multe. Indicizzarle come le tasse è sbagliato; meglio sarebbe un decreto ogni x anni e magari a cifra tonda.
    La battaglia per la pubblicità stradale, così com’è, è persa in partenza, meglio abrogare.
    Le spese a carico dell’obbligato in solido sono assurde, non si può pagare 15 di spese per 39 euro di multa.
    Che fanno i Vigili? Forse bisognerebbe chiedersi che ci fanno 3 o 4 o forse 5 corpi di polizia! Forse bisognerebbe, una volta per tutte, mettere mano e riordinare tutto il settore. Lasciamo principalmente la polizia stradale alla Polizia di Stato ed alla Polizia Locale, poi ai Carabinieri. Certo, poi bisognerebbe anche decidersi, dire una volta per tutte cos’è la Polizia Locale! Ma questo è un altro problema.

  Post Precedente
Post Successivo