Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Giro di vite sui cellulari. Se non si va a elezioni anticipate

Accelera a sorpresa il disegno di legge per il giro di vite contro chi usa il cellulare mentre guida. Se ne sono accorti a http://www.poliziamunicipale.it/aree/attual.aspx?s=4&idt=6&id=2915. Ma ora la domanda è: ce la faranno prima che le convulsioni della politica ci facciano andare a elezioni (cosa che comporta in automatico l'azzeramento delle proposte di legge giacenti in Parlamento)?

  • GoldWing98 |

    @ andrea105. Se uno del “trenino” in terza corsia rientra a dx senza guardare e avviene la collisione è colpa sua.
    E’ vero, c’è un problema di prova, ma quello c’è sempre, anche se tu lo superi a sinistra e lui si sposta a sinistra in quel momento.
    Lo ripeto, chi passa a destra in quelle situazione compie una manovra lecita, anzi, quasi obbligata.
    Il superamento a destra è inevitabile, se vuoi marciare in autostrada a velocità autostradali (lecite) e non da lumaca, a meno che tu non monti un “rostro” sul cofano anteriore e speroni tutti gli ##### davanti a te che ostinatamente non si spostano. :))

  • andrea105 |

    @GoldWing98, se uno del “trenino” in terza corsia rientra a dx senza guardare, non sempre è possibile evitare la collisione,
    per di più c’è il problema della ricostruzione della dinamica del sinistro (sempre difficile in autostrada);
    insomma, se posso evitare il “superamento” a dx sono molto contento

  • GoldWing98 |

    @ andrea105. Nessun concorso di colpa nell’ipotesi da te prospettata. Poichè la manovra è lecita (come tu stesso suggerisci) non c’è concorso di colpa.
    La manovra è lecita (oltre che per logica) anche perchè lo dice la circolare del Ministero dell’Interno, citata in passato, che distingue tra sorpasso vero e proprio e superamento.
    Io non mi sposto a sinistra se la mia corsia è libera: proseguo dritto; come da Codice della Strada, che impone (non è una facoltà, ma un obbligo) di occupare la corsia libera più a destra.

  • andrea105 |

    concordo con Caprino, se la differenza di velocità con il veicolo che mi precede è di 5 km/h, sicuramente rientro a dx, e non vedo difficoltà a farlo;
    io mi riferivo al caso della fila di camion a 90 km/h, intervallati di 200/500 m, come del post di Paoblog dell’agosto scorso (conosco bene quel tratto di autostrada, anche se in agosto non percorro mai la A4), per stare in prima corsia (a 130 km/h) occorrerebbe fare lo “slalom”;
    quindi per quanto possibile in quella situazione io ritengo di avere diritto di viaggiare in 2a corsia;
    se poi trovo in 3a corsia il “trenino” di auto che viaggia a 120 km/h, mi pongo l’alternativa:
    a) andare in 4a corsia per superare come da codice;
    b) rallentare a 120 km/h restando in 2a corsia per non superare da dx, manovra forse non pericolosa, forse non vietata, ma che in caso di collisione porta quanto meno ad un concorso di colpa;
    se possibile, in questo caso rientro in prima corsia , e supero il trenino da dx lasciando una corsia vuota in mezzo

  • Paoblog |

    @Goldwing/Andrea105: Esco anch’io dal seminato. Dopo avervi letto entrambi, credo che il discorso di fondo di GoldWing sia riferito a situazioni tipo quella che ho descritto qui: http://paoblog.wordpress.com/2010/08/20/4a-corsia/ con foto a corredo.

  Post Precedente
Post Successivo