Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Emergenze viabilità: finalmente ci avviseranno per sms

Appena mettiamo piede all'estero, il nostro telefonino si riempie di messaggi che ci propongono di connetterci a questo o a quel gestore locale di telecomunicazioni. Se ciò accade con tanta facilità, si direbbe che ancora più facilmente ci possono arrivare sms di pubblica utilità, che ci avvisano di un'emergenza alla viabilità nella zona d'Italia in cui ci troviamo. E invece no: almeno fino all'altro giorno, le carte non erano a posto. Sono andate a posto solo nei giorni scorsi, quando il Garante della privacy ha fissato i paletti per poter inviare questi sms (Scarica Sms Viabilità Italia ok Garante): occorre un provvedimento (ordinanza contingibile e urgente) dell'autorità pubblica competente nella zona e il messaggio – che sarà inviato da Viabilità Italia – dovrà riprenderne il contenuto senza travalicare.


Adesso il prossimo passo sono le convenzioni coi gestori di telefonia mobile, per rendere possibile l'individuazione dei cellulari che nel momento in cui è necessario trasmettere il messaggio si trovano agganciati alle celle delle zone interessate dalla notizia. Ci si sta già lavorando, per cui si spera che nei prossimi mesi sarà possibile partire con il servizio.

Poi, la sua efficienza dipenderà dalle capacità di prevedere non dico i terremoti, ma almeno le condizioni meteo più avverse. Sotto questo profilo, l'obiettivo di Viabilità Italia è affiancare alle previsioni nazionali diramate dalla Protezione civile alcuni bollettini locali che riguardino almeno le zone più a rischio. Anche Autostrade per l'Italia ha preso l'iniziativa: ha assunto dall'Aeronautica militare uno dei volti noti delle previsioni del tempo per dare informazioni più tempestive e "personalizzate" a chi poi ha il compito di gestire le emergenze.

  • ombrachecammina |

    @ No name : stia tranquillo che come il suo telefono portatile sa’ (perche’ lo sa’ sempre per svariati e giustificati motivi) in che cella di copertura e’i nquesto momento, l’appropriato gestore telefonico sapra’ cosa mandare alla sua auto o cellulare.

  • No name |

    Oh santo cielo: già coi portali ci intronano di stoltaggini, ci mancano solo gli sms. E poi come fa il sistema a sapere che sono in auto e non nell’ufficio affacciato sulla tangenziale?
    Per favore, simili prodigi della tecnologia lasciamoli a chi li sa governare, non a strutture che non sono capaci neppure di usare in modo efficace strumenti tradizionali quali le radio! Vogliamo parlare di un Onda Verde che mi annuncia con grande enfasi il nebbione a Chivasso mentre percorro la Carlo Felice in Sardegna? O di chi è in coda sulla Salerno-reggio ascoltando le news sugli ingorghi a Mestre?
    [risponde Maurizio Caprino] In questo caso, ci sarà sempre come minimo un prefetto che si prenderà la responsabilità di firmare un provvedimento d’urgenza, senza il quale la trasmissione dell’allarme non è consentita. Quindi parliamo di emergenze vere, per le quali tra l’altro è assolutamente necessario avvisare pure chi sta a casa.
    Piuttosto, il problema è: sulla base di quali informazioni si emaneranno i provvedimenti? Giusto una settimana fa, la Protezione civile ha mancato di prevedere il nubifragio di Roma. Quindi è lecito dubitare che un prefetto dia credito alle previsioni del tempo, se deve firmare un provvedimento così importante.

  • GoldWing98 |

    @ ombrachecammina. Sì, lo so degli sms letti, ma bisogna azionare il cellulare (almeno nei software che conosco). non mi risultano invece BT integrati nei veicoli che leggono gli sms (anche a voce). Probabilmente ci arriveremo, ma per ora… (o esistono e non li conosco).
    [risponde Maurizio Caprino] Sistemi Bluetooth tipo il Blue&Me del gruppo Fiat leggono gli sms ricevuti dal telefonino del guidatore: il problema è che tale funzione è compatibile con non molti cellulari.
    Per il resto, i messaggi di emergenza – stavolta completi di itinerari alternativi – saranno presto inviati ai Coyote (che finalmente serviranno a qualcosa in più rispetto a quando li ho criticati) e in futuro potrebbero giungere anche su altri navigatori con funzione Tmc (i vari Tomtom Live eccetera).

  • ombrachecammina |

    cosa utile, invece, sarebbero navigatori (hardware) con un modulo gsm+vocale, creato appositamente per tale scopo o per compiti similari
    [risponde Maurizio Caprino] Si sta anche vedendo di introdurre in Italia dispositivi di assistenza alla guida che ci sono già in Francia e sono dedicati alla captazione di tutte le informazioni sul traffico.

  • ombrachecammina |

    esistono gia’ applicazioni per cellulari con sistema operativo evoluto (VARI S.O.)che “recitano a voce” gli sms entranti

  Post Precedente
Post Successivo