Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Polizze Rc auto in edicola. False (le polizze, non la notizia)

Prima o poi ci saremmo arrivati, ma la notizia impressiona ugualmente: a Napoli le false polizze Rc auto dilagano talmente che adesso si possono acquistare anche in edicola (Scarica Edicola Somma Vesuviana polizze false). All'inizio si potevano trovare solo da concessionari e salonisti compiacenti, in qualche bar e pure in alcune agenzie assicurative (giusto l'altro giorno nel Casertano ne hanno beccata una che emetteva la stessa polizza due volte, la prima regolarmente coperta e comunicata alla compagnia e la seconda "per clonazione", cambiando solo il numero di targa e senza alcun riscontro negli archivi dell'impresa). Ma evidentemente, se sono vere le stime secondo cui in tutta Italia girano tre milioni di veicoli scoperti, di cui molti con polizze false, il mercato "tira" e quindi c'è spazio per nuovi "rivenditori".

Continuerà così fino a quando non saranno rimosse le cause strutturali del problema, che sta portando il sistema alla bancarotta. Un'emergenza sociale di cui si parla troppo poco.

  • andrea105 |

    concordo, ci vuole tempo, però darebbe risultati (oltre ad appiedare i criminali che viaggiano senza copertura): i costi sociali dei sinistri risarciti dal fondo di garanzia li paghiamo tutti noi; insomma meno autovelox “automatici” e più pattuglie su strada

  • andrea105 |

    per (iniziare a) debellare il problema delle polizze false, occorre che le FdO facciano più controlli su strada, chiedendo conferma alle compagnie della vigenza della copertura;
    non so a che punto è l’archivio informatico delle polizze in essere, ma per adesso sarebbe già utile fare i controlli;
    in 30 anni che guido, solo una volta (in Sardegna con un’auto a noleggio) ho sentito i CC che mi stavano controllando collegarsi via radio per verificare la copertura RCA (con la macchina mia, al massimo uno sguardo al
    contrassegno sul parabrezza, mai richiesto il certificato…)
    [Risponde Maurizio Caprino] L’archivio c’è ma, come ho spiegato un paio di settimane fa, non è pienamente affidabile. E poi controlli del genere richiedono tempo…

  Post Precedente
Post Successivo