Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I (sedicenti) tagli alle auto blu e le staffette della polizia costrette a inseguire

A chi si applicano i tagli alle auto blu appena inseriti nella manovra economica? Non è la solita domanda capziosa di chi legge di tagli imposti dalla Finanziaria per il 1997 e si chiede come mai ci sia stato bisogno di annunciare o emanare altre norme durante i 15 anni successivi, fino ad arrivare a oggi. Né voglio pormi il problema di come si fanno i conti sui costi, visto che comunque politici, dirigenti, funzionari e impiegati devono comunque muoversi per servizio. Intendo solo farvi notare due cose:

1. che la norma (Scarica Testo di legge taglio auto blu) pare scritta da un ragazzino dopo aver letto i giornali; nessuna definizione tecnica, a partire dalla denominazione dell'articolo del decreto legge in cui è contenuta ("auto blu", che è solo una vecchia definizione giornalistica poi ripresa e precisata in recenti comunicati stampa del ministro Brunetta);

2. che continua a esserci una facile (e inevitabile) scappatoia, perché ovviamente chi ha diritto a una scorta necessiterà spesso di una vettura blindata, il cui peso richiede motori di ben altra cilindrata rispetto agli 1,6 litri che ora si vorrebbero imporre a tutte le auto di servizio.

Attualmente, in assenza di dati ufficiali certi, si stima che le personalità sotto scorta siano circa 600, protette da 2.500-3mila uomini, per un costo sui 100 milioni annui. Con effetti talvolta comici.


Come quando arriva un pezzo grosso della politica in un aeroporto di provincia. A volte la blindata gli viene mandata direttamente da Roma ed è una grossa Audi o Bmw con mediamente due anni di vita e 250-300 cavalli nel motore (la soglia oltre la quale la manovra dovrebbe far scattare il superbollo di 10 euro a kiloWatt). Ma ci vuole pure almeno una staffetta, garantita dai comandi locali delle forze di polizia statali. E qui c'è da ridere: vista la nota situazione dei tagli  su acquisti (avete notato che ora la Polizia anche per le Volanti sta passando dalle Alfa 159 alle Fiat Bravo? e si vede ancora qualche Marea) e manutenzione (anche 200mila chilometri senza cambiare gli ammortizzatori ed è solo un esempio), capita pure che la superblindata debba essere accompagnata da una spompata berlina, che resta indietro fin dal primo chilometro di autostrada o superstrada.

Vedremo per caso ridursi le superblindate ora con la manovra? Difficile: vengono ovviamente fatte salve le esigenze di sicurezza. Quindi tutto dipende dagli organismi (a grandi linee, Ucis, commissione centrale consultiva e lo stesso ministro dell'Interno) che decidono chi va messo sotto tutela, sempre ufficialmente stretti tra la necessità di non concedere scorte-status symbol e quella di non lasciare scoperte persone a rischio (ricordate il caso di Marco Biagi, che nel 2002 costò a Claudio Scajola le sue prime dimissioni da ministro?). Ma poi è chiaro che sottobanco le pressioni arrivano. E magari le si asseconda pure: se per un accidente qualsiasi il politico che aveva chiesto una scorta fosse davvero aggredito, ci sarebbe da dare le dimissioni.

  • Luca Stilli |

    Ho letto il testo non definitivo della recente manovra economica.
    Effettivamente concordo che è scritto malissimo, credo che mia figlia, che frequenta la quarta elementare, avrebbe potuto scriverla meglio.
    Dal titolo: AUTO BLU
    comma 1: “La cilindrata delle auto di servizio non può superare i 1600cc.””
    Ma il titolo non parlava di auto blu (definizione??)
    comma 3: “Le auto ad oggi in servizio possono essere utilizzate solo fino alla loro dismissione o rottamazione e non possono essere sostituite”.
    Ma allora devono essere inferiori ai 1600 di cilindrata e/o non possono essere sostituite.
    Se non possono essere sostituite allora il senso del tetto della cilindrata?
    Ma quali sono i veicoli coinvolti nel taglio, le auto blu? NO! Sono i mezzi che le pubbliche amministrazioni mettono al servizio dei cittadini, qualche esempio? I mezzi del servizio di assistenza sanitaria domiciliare (Regioni), la “panda” del geometra che controlla i cantieri (Comuni), Protezione Civile ecc.
    Mezzi di servizio, non le c. d. auto blu.
    Oppure mezzi che servono alle pubbliche amministrazioni per le loro esigenze logistiche.
    Luca Stilli

  Post Precedente
Post Successivo