Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ricorsi facili a Frosinone: la prefettura annulla anche le multe fondate

"Se qui non cambia nulla, i miei in strada non li mando più: meglio stare in ufficio che fare gli zimbelli dei trasgressori". Parole vere, pronunciate pubblicamente davanti a me da una comandante di polizia locale del Frusinate. Perché? A Frosinone, in prefettura, c'è un'aria particolare, molto favorevole a chi presenta ricorso. Tutt'altra aria rispetto a quella che abbiamo visto, ad esempio, a Torino e Firenze, dove i prefetti hanno autorizzato postazioni automatiche di controllo velocità anche su strade urbane ordinarie, dove la legge sembra proprio non ammetterli. E giusto stamattina sul Sole-24 Ore trovate la notizia della sentenza 3701/11 depositata ieri, con cui la seconda sezione civile della Cassazione sembra confermare che i prefetti non possono autorizzare controlli dove la legge non li consente.

Frosinone, dunque. Accade che i ricorsi vengono accolti in gran quantità, contrariamente a quanto accade di solito. Vuol dire che i vigili urbani di tutta la provincia sono asini? Non credo. Certo, tutti possono migliorare e molti vigili dovrebbero proprio, ma qui siamo aldilà del bene e del male: c'è addirittura un ricorso accolto semplicemente perché in prefettura è stato ritenuto che la violazione ci sia, ma non sia da sanzionare perché limitata entro i 10 chilometri orari di eccesso di velocità (che poi, considerata la tolleranza di legge, sono 15 km/h). Ma non si dovrebbe decidere in base alla legge? E la legge non ha stabilito che è una violazione anche questa, tanto da punirla con una sanzione ben più lieve rispetto agli eccessi più rilevanti?

Da notare che in casi del genere non c'è modo di rimediare: una decisione del prefetto può essere impugnata dal cittadino, ma non dal corpo di polizia. Tutto ciò si basa sul fatto che di solito il prefetto "propende" per le ragioni della Pubblica amministrazione (anche perché è vincolato dalle circolari e dalle direttive del ministero dell'Interno). In casi del genere, invece…

  • Anonimo |

    Diversi Pubblici Ufficiali se ne approfittano della povera gente e gente per bene; questo non deve esistere. esempio questa mattina due mascalzoni
    con in dosso la divisa di polizia stradale si sono divertiti su una strada a due corsie (asse attrezzato Frosinone Ferentino direzione Monte lepini) per senso di marcia con limite di 70 Km/h (pressochè impossibile da rispettare) a puntare macchine con il velox con sistema laser al solo fine di incrementare il numero di multe con valori minimi a partire da 500€ con sospensione immediata ed accessoria della patente. Sono passato questo pomeriggio verso le ore 18:00; sulla stessa strada brulicavano donnine al lavoro con macchine che sfrecciavano a più di 130 Km/h. Pensate che questi bravi signori abbiamo davvero svolto il loro lavoro durante il turno di lavoro, o hanno solo rimpinguato le tasche della Prefettura? non sò se ciò significa educare la gente al rispetto delle Norme!!!! Tanti Auguri ai due mascalzoni vestiti da Polizia Stradale. Che non possano trovare mai Pace!!

  • dislanders |

    Torino C.so moncalieri l’autovelox è irregolare Io ho vinto mesi fa il ricorso La Stampa conferma: l’autovelox deve essere smantellato! http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/389497/

  • Rid |

    Gentile Caprino è semplicemente incredibile che Lei sia riuscito tra tante cose ad intercettare le anomalie di Frosinone e della sua Prefettura. E’da almeno 2 anni che le Polizie Locali sono praticamente impossibilitate ad effettuare controlli a causa del sistematico accoglimento dei ricorsi da parte della Prefettura. Va bene che in un paio di comuni della provincia si siano verificate vicende a dir poco inquietanti : irregolarità del procedimento sanzionatorio su tutte. Se lei scavasse un pochino più a fondo scoprirebbe che nel Frusinate (ma anche in altre aree culturalmente sottosviluppate) l’argomento autovelox viene usato come strumento di consenso “politico” : è argomento di campagna elettorale ma non nella direzione auspicabile della sicurezza stradale bensì nella direzione della tranquillizzazione degli automobilisti. La promessa è : con noi mai multe autovelox…tranquilli !!

  • simone |

    Prefettura di Arezzo: solo servizi con autovelox mobili – I fissi sono pochi e comunque fuori centro abitato (o sui viali di Arezzo …). Mi dicono che il 142/7° è inutile rilevarlo perchè la Prefettura accoglie i ricorsi. Mi dicono anche di casi dove il 142/8° torna ad essere un 142/7° dopo il ricorso. Meglio andare a controllare i cani randagi che comunque sono pericolosi, come dimostrano i fatti successi qualche tempo fà in Sicilia.
    [risponde Maurizio Caprino] Proprio da quelle parti avevano dovuto bonificare gli eccessi del passato in senso opposto (mi pare di averne data notizia un annetto fa). Che si riesca a trovare un equilibrio, prima o poi?

  Post Precedente
Post Successivo