Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’incidente di Ovada: uccisi più dal guard-rail che dal ghiaccio

Vittime del ghiaccio, dicono tutti. E invece – come vi ho fatto notare già altre volte – anche l'anziano e sua figlia morti oggi sull'A26 vicino Ovada (Alessandria) potrebbero forse essere ancora vivi se solo fossero andati a sbattere contro un guard-rail adeguato. Da quel che si è visto nei filmati, il tratto di autostrada dove la vecchia Ford Escort su cui viaggiavano i due è slittata su una lastra di ghiaccio aveva ancora barriere di vecchio tipo. E, se anche fossero state nuove, sarebbero state montate male: è improbabile che una vettura non certo pesante come quella sfondi un guard-rail moderno ben montato.

La vicenda dimostra quanto vi scrivevo in coda al post del 21 dicembre in cui elogiavo le autostrade italiane rispetto a quelle francesi: l'eccellenza non vale per tutta la rete. Né si può contare sulle caratteristiche generali dell'autostrada: l'A26 è tra quelle progettate con criteri abbastanza moderni ed è generalmente in buone condizioni. Però almeno in un tratto ha ancora un guard-rail inadeguato: la sostituzione delle barriere già avvenuta su migliaia di chilometri lì non è ancora arrivata.