Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Cinture posteriori difettose su Polo, Ibiza e Arona, ora arriva la soluzione (dopo la denuncia di Altroconsumo)

Ci hanno messo sei mesi, ma alla fine hanno rimediato senza far attendere un anno come capitato con altri costruttori: Volkswagen e Seat hanno trovato la soluzione al potenziale problema sulle cinture posteriori di circa 37mila tra Polo, Ibiza e Arona recenti e nei prossimi giorni potranno applicarla sulle vetture dei clienti. Dunque dovremmo essere pronti per un richiamo che chiuda la partita.

Il difetto era stato riscontrato a maggio, ma da allora l’unica soluzione era stata un pannicello caldo: un’etichetta che invitasse a non usare la cintura centrale. Altroconsumo aveva denunciato questa situazione e ora proprio rispondendo a questa associazione di consumatori il Volkswagen Group Italia ha annunciato di aver trovato il rimedio definitivo.

 

  • Maurizio Caprino |

    L’unica garanzia è la responsabilità del costruttore, prevista dalla legge. In ogni caso, essendo un difetto non complesso, ci sono alte probabilità che la so,unzione prevista sia efficace.
    In Europa non vengono mai offerti risarcimenti né indennizzi, come dimostra il dieselgate (ed è già straordinario che la Germania ora riesca a obbligare i costruttori a installare in retrofitting dispositivi per abbattere le emissioni, per un costo di circa 3.000 euro per ciascun esemplare). Dunque, chi può dimostrare di aver patito un danno e ha disponibilità e pazienza può solo fare causa al costruttore, per ottenere un importo presumibilmente modesto.
    I proprietari degli esemplari potenzialmente difettosi dovrebbero essere stati avvisati tutti. Quindi sotto questo aspetto il problema dell’eventuale consegna di esemplari difettosi non si pone

  • tommaso |

    Quali garanzie ha il consumatore che al problema sia stato posto rimedio? Sono previsti indennizzi/risarcimenti per i consumatori che si sono trovati a subire il problema, limitando in tutto questo tempo l’uso dell’auto? Perché non avete avviato una class action? E’ vero che da maggio si é comunque continuato a vendere le auto senza preavvertire gli ignari acquirenti? Grazie

  Post Precedente
Post Successivo