Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Autovelox irregolare, segnali irregolari. Il Comune li cambia ma sbaglia ancora. Tutto normale, in Italia

Che figuraccia! A Cardano al Campo (Varese) si sono tanto accaniti per fare cassa che hanno inventato appostamenti autovelox illegali e con segnaletica inidonea, ma raffinati nell'eludere l'obbligo di presegnalazione e visibilità degli apparecchi. Così raffinati da aver fatto spazientire tanti multati, che alla fine hanno seguito il consiglio che do di solito in casi del genere: far intervenire gli ispettori del ministero delle Infrastrutture. Al Comune si sono un po' impauriti e così hanno cambiato la segnaletica. Ma gli ispettori hanno trovato irregolarità anche in quella nuova e intimato al Comune di metterla in regola.

Un caso di rara maldestrezza? No, la segnaletica irregolare è la norma, in Italia, anche per quanto riguarda l'autovelox: semplicemente, questo è un caso in cui qualcuno di è messo d'impegno facendo intervenire gli ispettori. E, se facessero tutti così, il sistema andrebbe in tilt: gli ispettori non saprebbero più dove dividersi.

Dunque, verrebbe da dire che a Cardano al Campo sono stati semplicemente sfortunati: hanno incrociato gente combattiva. Peccato che non lo abbiano ancora capito all'ufficio del giudice di pace di Gallarate, dove i tanti ricorsi piovuti contro le multe irregolari vengono trattati con una certa "diffidenza" nonostante le palesi irregolarità che denunciano. Continueranno a fare così anche dopo che gli ispettori ministeriali le hanno messe nero su bianco? Se sì, la vicenda prenderà contorni tutti da esplorare. Da parte di una Procura.

  • magodioz |

    nel mio comune ci sono dei parcheggi liberi con segnaletica verticale recante il classico cartello con lettera P bianca su sfondo azzurro. La segnaletica orizzontale suddivide questi posti in posti auto e posti moto, ma di questa suddivisione non vi è traccia sulla segnaletica verticale. Dopo aver preso la multa ho fatto notare l’incongruenza al vigile che mi ha risposto che avrei dovuto rispettare la segnaletica orizzontale, quando tutti sanno che la orizzontale è per la maggior parte dei casi integrativa di quella verticale, cioè la verticale ci può essere senza la orizzontale ma non viceversa. Mi ha risposto di rivolgermi in centrale, dove mi hanno gentilmente ascoltato e suggerito di fare ricorso nonostante la palese irregolarità; cosa che non ho fatto. Nonostante quanto sopra l’irregolarità permane a distanza di due anni. Come posso far intervenire o segnalare la cosa agli ispettori ministeriali?
    [risponde Maurizio Caprino] Da quanto capisco dalla descrizione, non credo che il Comune abbia alcun obbligo: tutto è assorbito dall’obbligo generale (per il conducente) di posteggiare dentro gli spazi tracciati sull’asfalto, quando la tracciatura c’è. Dunque, gli spazi riservati alle moto hanno solitamente stalli piccolissimi, adeguati appunto alle moto: se si parcheggia in auto sull’area riservata alle moto, ovviamente si vanno a occupare più stalli e per questo si commette infrazione.
    Peraltro, se anche la segnaletica orizzontale fosse diversa da quella verticale, per regola generale bisognerebbe rispettare quest’ultima.

  Post Precedente
Post Successivo