Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Vuoi le gomme invernali sull’auto a noleggio? Paga 15 euro al giorno

Apparentemente, è una scelta in più per il consumatore: l'offerta di Europcar, che garantisce ai suoi clienti di prendere a noleggio nella brutta stagione auto con gomme invernali, sembra positiva, perché in effetti finora molti lamentavano l'impossibilità di trovare nel nolo a breve termine vetture con pneumatici così "comodi" e ormai divenuti di uso comune. Poi, però, vedi che l'opzione gomme invernali costa da 15 euro al giorno in su e ti chiedi se sia un prezzo giustificato.

Prima di tutto perché l'investimento richiesto al noleggiatore non è poi così elevato: come per un automobilista qualsiasi, vanno considerati solo la spesa per montare e smontare le gomme invernali (due operazioni all'anno, all'inizio e alla fine della brutta stagione) e l'onere finanziario di anticipare il loro acquisto quando si ha invece un treno di pneumatici estivi non ancora usurati. Per il resto, non ci sono altri costi: mentre si usano le gomme invernali, quelle estive restano in garage, quindi non si consumeranno e dureranno più a lungo.

Poi va considerato che ormai in mezza Italia dal 15 novembre (in alcuni casi anche dal 1° novembre) al 15 marzo è obbligatorio circolare con le gomme invernali montate o con le catene a bordo. Non mi risulta che tutte le vetture degli autonoleggi siano consegnate ai clienti con le catene nel bagagliaio, che non di rado vengono fornite solo su richiesta. Quindi in teoria, quando prendiamo a noleggio una vettura, ce ne danno una non idonea a circolare, perlomeno se intendiamo transitare per zone soggette alle "ordinanze neve". E, ovviamente, se firmiamo un contratto di noleggio pagandone il costo, è perché noi la vettura dobbiamo usarla.

Dunque, dovrebbero sempre darci almeno le catene, lasciando poi la possibilità di richiedere – se disponibile – un esemplare con gomme invernali con un sovrapprezzo ragionevole, commisurato ai costi realmente sostenuti.

  • Gianni |

    Il noleggiatore deve fornire un’auto che rispetti in tutto e per tutto la normativa esistente, ad esempio lampadine di scorta, triangolo, giubbino riflettente, pneumatici in regola con lo spessore del battistrada, eventuale revisione effettuate ecc. Detto questo va da sé, se ci sono delle ordinanze dei proprietari di strade comunali, provinciali o statali, che impongono l’uso di catene o pneumatici da neve, deve consegnare la vettura in ottemperanza alle ordinanze e al codice della strada. Questo, secondo il mio modesto parere, è la strada da seguire. Qualche noleggiatore ha forse mai chiesto un contributo per lampadine, giubbino e altro? Un cordiale saluto a Maurizio

  • sandro |

    Buongiorno, per i ben noti motivi che il Dott. Caprino sa, spesso il sottoscritto noleggia o cerca di noleggiare un auto a Torino per potesi spostare verso le località sciistiche della zona, precisamente a Val thorens in Francia, ebbene mai avuto la possibilità di noleggiare un auto con gomme termiche ma solo con catene, con sovraprezzo ed inoltre durante l’ultimo noleggio una di queste si è rotte e non vi dico quando ci è stato addebitato. Poi non parliamo della assoluta impossibilità di noleggiare una 4 x 4. Che dire, con la mia azienda di noleggio ( composta da circa 15 mezzi) i veicoli a partire dal 15 Novembre fino al 15 Marzo vengono tutti equipaggiati con pneumatici invernali e anche con catene a bordo. Cordialmente Sandro Petrecca

  • Fabrizio |

    (Dal punto di vista degli autonoleggiatori): prima ci si lamenta della burocrazia e poi si lucra sopra alle normative…
    Tipico vizio italiano.
    Così fan tutti: notai, architetti, geometri e via dicendo, tutti a lamentarsi e tutti a tirare mazzate al cittadino/cliente/utente

  • Renato58 |

    Considerato che, spesso, le auto a noleggio hanno vita semestrale è davvero imbarazzante che si debba pagare extra per avere le gomme invernali. Peraltro non meno scandaloso è che ciò avvenga anche in Paesi con problemi invernali ben più seri dei nostri come Germania e Svizzera.
    Aggiungo: a voler essere pignoli, dato che le catene NON possono essere considerate una piena alternativa alle gomme invernali come più volte affermato e confermato in questo forum, mi chiedo se si potrebbe contestare in punta di diritto una inadempienza contrattuale a chi noleggia con le estive.
    Non ho sufficiente scienza legale, ma mi domando: io noleggio in dicembre una vettura in una provincia soggetta a ordinanza e mi viene consegnata un’auto con le catene nel baule.
    Ora, detto e confermato che l’uso di gomme estive su asfalto freddo e bagnato, peggio innevato, mette a rischio la sicurezza di marcia e detto che le catene NON possono obiettivamente garantire le medesime prestazioni di un pneus invernale, nei fatti chi mi noleggia un’auto senza gomme invernali non mi propone il consumo di un bene “diminuito” rispetto alle aspettative normali e al compenso pattuito?
    Più che essere i clienti a pagare un supplemento per le invernali, sono i noleggiatori che dovrebbero essere obbligati nel caso di auto con pneus estivo a riconoscere una tariffa ridotta del 20-30%!

  • arrigo |

    pienamente d’accordo, tanto più che le catene costano comunque 50€ normalmente per un nolo e quando ti ritrovi a Orio al Serio il 22 dicembre con la neve che cade è un po’ difficile non chiedere le catene…..

  Post Precedente
Post Successivo