Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gomme con etichetta falsa anche quando è vera. Come difendersi

Etichetta 2

Imperial_label_falsa

Nemmeno il tempo di far passare la prima stagione in cui è in vigore l’obbligo di etichettatura delle gomme e già si vedono in giro etichette fasulle. Come quella della foto qui sopra, in cui il simbolo della frenata sul bagnato è clamorosamente diverso da quello giusto, che sta in apertura di questa pagina.

Non che gli operatori non se lo aspettassero e non ne avessero denunciato in anticipo il rischio, ma fa sempre un certo effetto vedere le foto scattate sul campo e mostrate ieri da Assogomma nella tavola rotonda su gomme e “tuning” dei cerchioni significativamente intitolata al rispetto delle regole.

Oltre ai tarocchi grossolani come quello che avete visto sopra,che ne sono di meno evidenti: qui sotto, vedete una marcatura di omologazione europea che può ingannare molti:

08-non-conforme

Per avere un confronto, ecco una marcatura autentica:

05-omologazione

Ci sono poi etichette autentiche ma riciclate su esemplari di gomme diversi da quelli cui erano abbinate.

I rischi per il consumatore non sono certo quelli di essere sanzionati, come invece accade per chi circola con gomme non omologate (fenomeno probabilmente in calo, molto legato a prodotti cinesi e che richiede tanta attenzione nell’acquisto perché “ignorantia legis non excusat’, ha ricordato ieri il direttore della Polizia stradale, Vittorio Rizzi). Qui la questione è di comprare una gomma di qualità inferiore a quella promessa, che poi è quella qualità in base alla quale ognuno di noi valuta se il prezzo è congruo. Non solo: tra queste qualità, oltre a risparmio emergetico e silenziosità, c’è la frenata sul bagnato (e scusate se è poco).

Come se ne esce? In un mondo perfetto, con controlli capillari presso i rivenditori e i grossisti. Tanto più che oggi, con la diffusione degli acquisti su internet, aumentano le situazioni in cui le gomme si ordinano sul web e quindi non si possono vedere prima di sceglierle. Ma controlli di questo tipo non sono certo quotidiani: tra le tante notizie di sequestri di prodotti (spesso cinesi) fuori norma da parte della Guardia di finanza, è raro che qualcuna riguardi pneumatici.

Così bisogna essere pronti a contestare le etichette fasulle al momento della consegna delle gomme alle quali sono attaccate.

Quindi, è fondamentale riconoscere e ricordarsi le etichette autentiche.