Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Più controlli sulle cinture. La prossima settimana

La prossima settimana, cinture! Il menu dei controlli della Polizia stradale dal 12 al 18 settembre si focalizzerà soprattutto su questo, per "sincronizzarsi" con il calendario delle iniziative Tispol, il network europeo delle polizie della strada. Iniziative che servono soprattutto a riportare l'attenzione sulle regole fondamentali e stavolta tocca appunto alle cinture. I risultati saranno resi noti il 23 settembre.


Si spera che in tutta Italia si riesca ad aumentare sensibilmente i controlli sulle cinture, anche se già attualmente le infrazioni a esse legate sono al secondo posto per quantità tra quelle colpite dalla Stradale: per esempio, dal 1° gennaio scorso a ieri, sono state 57.640, su un totale di 1.693.502 e contro un primato intoccabile dell'eccesso di velocità (637.182, perché viene rilevato da apparecchi automatici e non da agenti che poi in teoria devono fermare subito ogni trasgressore).

Sarà interessante capire se gli agenti si spingeranno pure sul terreno più insidioso, quello delle cinture posteriori. Che sono obbligatorie da 21 anni e salvano la vita, anche se non lo sa quasi nessuno. E che è pressoché impossibile osservare stando a bordo strada con il traffico che arriva di fronte, quindi il furbetto di turno può sempre trovare la scusa che l'agente ha visto male e che lui si era slacciato solo dopo l'intimazione dell'alt.

  • Paoblog |

    @Aldo Frau: D’altro canto le forze dell’ordine dovrebbero “automultarsi” a ben vedere…
    °
    Quello di Caprino non è certo stato un suggerimento sul come evitare la multa. I furbetti si ingegnano da soli per evitare l’uso delle cinture, il che è un paradosso. Sei così intelligente da trovare 1000 soluzioni e non abbastanza per capire che allacciandole ti salvi la vita?

  • Aldo Frau |

    Bene. Ci sarà qualche agente che darà la multa ai politici, scorte e accompagnatori che, come vediamo tutti i giorni al TG, non indossano MAI le cinture?

  • Paoblog |

    Stavo pensando di astenermi dal pubblicizzare questa interessante iniziativa, in modo da non “mettere sul chi vive” i trasgressori, così come successe i primi tempi della patemnte a punti, quando improvvisamente diventarono tutti virtuosi… 😉
    °°°
    Comunque sia, come raccontavo nel mio post “post-vacanziero” (scusate il gioco di parole) le cinture posteriori sono veramente poco usate…forse le allacciano il 20%…

  • 59Raf |

    Se le cinture posteriori allacciate sono utili alla sicurezza, perche’ dare il suggerimento di come fare i furbi per non allacciarle evitando la multa?
    [risponde Maurizio Caprino] Perché si fa già. E poi non è una questione di multa, che è risibile (76 euro ogni morte di papa e non si perdono nemmeno punti perché si è passeggeri, al più li si fa perdere al conducente se si è minorenni e chi guida ha la loro diretta responsabilità): la vera sanzione è l’incidente. Come accade a quelle tante ragazze che il sabato sera muoiono sbalzate mentre i loro accompagnatori che siedono davanti sopravvivono. Come accadde a lady Diana (ricordate che la guardia del corpo seduta al posto del passeggero anteriore si salvo?).

  Post Precedente
Post Successivo