Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sistemi di frenata automatica: duemila euro e non fermarsi. Ecco con quali auto

Finalmente qualcuno ci racconta quello che noi malpensanti sospettiamo ma non abbiamo i mezzi per dimostrare: i sistemi di frenata automatica, che tanto si stanno diffondendo in questi mesi tra gli optional offerti sui modelli di pregio, non sono tutti uguali. Ci sono quelli che non arrivano a frenare completamente, quelli che non si accorgono degli ostacoli fissi (scattano solo se il veicolo davanti rallenta molto) e quelli che frenano sempre ma non abbastanza. Differenze rilevanti per accessori che costano quanto un mese di un buono stipendio (sui duemila euro), ma che finora nessuno ha spiegato bene agli italiani con la dovizia che solo un test comparativo può permettere.

Così dobbiamo accontentarci della prontezza di SicurAUTO nel dare conto di una prova del Tcs (Touring Club svizzero). Comunque abbastanza per capire che non sempre il prestigio del marchio è una garanzia: tra i due modelli con i risultati meno brillanti c'è pure la Bmw Serie 5 che, essendo stata lanciata l'anno scorso, è un concentrato delle tecnologie più aggiornate (molte in optional, però), cosa che autorizza a pensare molto bene.

In ogni caso, è bene ricordare che il miglior sistema di assistenza al conducente resta…il conducente stesso.


Infatti, se provate ad andare in giro con vetture dotate di sistemi anticollisione, noterete che quasi sempre l'allarme che segnala un possibile urto suona quando vi siete già accorti dell'ostacolo e siete pronti a frenare già da soli. Quindi questi sistemi servono esclusivamente per stare tranquilli nel caso la stanchezza o la distrazione vi tradiscano. Cosa che può sempre accadere, ma non dev'essere la regola: anche al netto dei casi di malfunzionamento o guasto, i sistemi frenano sempre in ritardo rispetto a quello che può fare l'uomo, perché solo il nostro cervello può interpretare al meglio ciò che si vede. Solo noi possiamo distinguere subito tra un pericolo reale e un falso allarme. Per questo i sistemi automatici sono tarati per intervenire solo dopo che c'è la ragionevole certezza che ci sia una situazione di pericolo: se fossero più sensibili, frenerebbero in continuazione e senza apparente motivo, infastidendoci e inducendoci a spegnerli.

Dove invece l'automatismo è sempre fondamentale è nella regolazione della frenata "umana" che spesso (ma non sempre: il Tcs denuncia che su Bmw e Infiniti non c'è) è abbinata ai sistemi anticollisione (ma da dieci anni c'è anche su modelli meno dotati, come molte Renault). La regolazione è importante perché si tende sempre a non frenare abbastanza anche di fronte a un pericolo vero, salvo accorgersi negli ultimi metri che la pressione fatta sul pedale è insufficiente. Eppure, ora che l'Abs ce l'abbiamo quasi tutti, potremmo vincere questa paura di pigiare tutto che ci portiamo dietro. I sistemi di regolazione la vincono per noi: quando si accorgono di una frenata molto rapida, presumono che sia di emergenza e danno il massimo della pressione anche se il nostro piede non ha spinto sino in fondo. Un po' fastidioso quando in realtà non siamo in emergenza. Ma in generale è una gran cosa.