Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Code in Austria, obbligo di fermarsi ai lati della strada: al centro passano i soccorsi

Basta con carri attrezzi e, soprattutto, ambulanze che devono farsi largo a fatica sulla corsia di emergenza: in Austria hanno deciso che, in caso di traffico bloccato in autostrada, bisogna disporsi ai due lati del nastro d’asfalto, lasciandone una larga fascia centrale ai mezzi di soccorso.

Un rimedio efficace, visto che la corsia d’emergenza offre poca aderenza e tanti rischi per questi mezzi. Però è pazzesco che iniziative del genere siano lasciate alle leggi dei singoli Stati, disorientando gli stranieri che capitano in mezzo.

Il paradosso è che le autorità austriache sottolineano – giustamente – di aver introdotto questa nuova norma per velocizzare i soccorsi: si stimano guadagni fino a quattro minuti, che aumentano del 40% la possibilità di sopravvivenza di un ferito grave. Obiettivi condivisi in tutta la Ue, che li ha messi nelle linee guida per dimezzare la mortalità stradale nel decennio in corso. Non sarebbe meglio condividere anche le regole?

  • ombrachecammina |

    Considero il vero fallimento della CEE il fatto che regolamenti e norme tecnico-pratiche coem quello in esposdto nell’articolo, non siano state introdotte in questi 10 anni … ALmeno unificando il CdS, cartelli e relative, si sarebbe creata uan efficace uniformita all’itnerno della Comunita. Trovo che le “piccole” cose come queste avrebbe contribuito ad unire, almeno nella compresione delle quotidinita’i popoli, senza stravolgere troppo abitudini o “tradizioni millenarie”.

  • Renato58 |

    Nel mondo di lingua tedesca il concetto di fermarsi ai due lati aprendo un corridoio centrale per i soccorsi esiste dai tempi delle prime Autobahn, quando la corsia d’emergenza non si sapeva che fosse (è arrivata dagli Usa nel dopoguerra).
    Guido in Germania da fine Anni Settanta e si è sempre fatto così; tant’è che si pose il problema di come realizzare il corridoio di sicurezza in caso di tratti a tre o quattro corsie…
    La notizia, e i cartelli, sono legati al fatto che l’Austria ha deciso di sanzionare chi, in caso di incidente, non si posiziona correttamente ostacolando i soccorsi!

  • road runner |

    correggo in parte la considerazione che i turisti si troverebbero disorientati:recentemente ho fatto un pò di km tra Baviera e Austria e la frequenza dei pannelli luminosi con le indicazioni grafice ma anche di banner posti sotto i cavalcavia sempre con grafici esplicativi, facevano chiaramente capire questo obbligo di disporsi in due file ai bordi dell’autostrada lasciando spazio centrale ai mezzi di soccorso.

  Post Precedente
Post Successivo